cerca CERCA
Domenica 22 Maggio 2022
Aggiornato: 23:53
Temi caldi

Bari, sequestrati beni per un mln a capo clan Zonno

07 marzo 2014 | 11.58
LETTURA: 2 minuti

alternate text

I carabinieri del Comando Provinciale di Bari hanno eseguito un sequestro preventivo di beni per un valore di circa un milione di euro, sulla base della legislazione antimafia, disposto dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia. Tra i beni figurano una cartoleria, una sala giochi e un centro scommesse, un appartamento, un garage, tre autovetture, un maxi scooter e 8 conti correnti.

I beni sono risultati tutti riconducibili a Cosimo Zonno, 70 anni, di Toritto, pluripregiudicato, considerato capo del clan omonimo, attualmente in custodia cautelare in carcere a seguito di una operazione antidroga portata a termine dai carabinieri l'11 febbraio scorso contro una banda di trafficanti di cocaina, eroina, hashish e marijuana, al cui vertice risultava proprio lui. Le indagini hanno dimostrato che l'uomo aveva una disponibilita' di beni assolutamente sproporzionata rispetto al reddito dichiarato. Inoltre, i carabinieri hanno accertato che, per eludere eventuali controlli, i beni erano stati tutti intestati a parenti o soggetti di comodo a lui riconducibili. In realta' l'11 febbraio era riuscito a sfuggire alla cattura ma dopo alcuni giorni Cosimo Zonno si e' costituito.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza