cerca CERCA
Domenica 14 Agosto 2022
Aggiornato: 12:14
Temi caldi

Basket: Nba, dopo 41 gare oltre 25 punti si ferma la striscia di Durant

09 aprile 2014 | 12.05
LETTURA: 2 minuti

Si ferma dopo 41 partite oltre i 25 punti la striscia di Kevin Durant ma Oklahoma City (56-21) vince ugualmente a Sacramento per 107-92. La stella dei Thunder, dopo aver superato la striscia di 40 match del leggendario Michael Jordan, segna 'solo' 23 punti, anche perché coach Scott Brooks lo tiene a riposo nell'ultimo quarto di gioco di un match mai in discussione, dove Oklahoma, priva di Russell Westbrook, è sempre avanti anche grazie alle buone prove di Caron Butler (23 punti) e Serge Ibaka(19 punti). Per i Kings (27-51) non bastano le prestazioni di DeMarcus Cousins a referto con 24 punti e 14 rimbalzi e Travis Outlaw a segno con 24 punti.

Brutto ko sul filo di lana per i Miami Heat (53-24) che cedono tra le mura amiche dell'American Airlines Arena per 88-87 ai Brooklyn Nets (43-34), per la quarta volta in quattro sfide stagionali e mantengono un minimo margine sugli Indiana Pacers (53-25) nella corsa al primo posto nella Eastern Conference. A decidere l'incontro una stoppata, probabilmente fallosa ma giudicata regolare dagli arbitri, di Mason Plumlee su un tentativo di schiacciata di LeBron James a due secondi dalla fine. Il 'prescelto' chiude la serata con 29 punti, 10 rimbalzi e 6 assist. A trascinare la squadra di Jason Kidd alla vittoria ci pensano Joe Johnson, Marcus Thornton e Paul Pierce che realizzano rispettivamente 19, 16 e 14 punti. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza