cerca CERCA
Venerdì 20 Maggio 2022
Aggiornato: 00:07
Temi caldi

Basket: Nba, Gallinari firma 10 punti nel successo dei Nuggets sui Lakers

24 novembre 2014 | 09.32
LETTURA: 4 minuti

alternate text
Kobe Bryant e Danilo Gallinari (INFOPHOTO) - INFOPHOTO

Danilo Gallinari mette a segno 10 punti e cattura 7 rimbalzi nel successo al supplementare dei suoi Denver Nuggets (6-7) allo Staples Centes di Los Angeles contro i Lakers (3-11) per 101-94. Il 26enne azzurro parte dalla panchina, rimane sul parquet per 31 minuti, tira con un 3/8 dal campo e soprattuto è decisivo con una tripla nell’overtime che decide la gara. Per la franchigia del Colorado, alla quarta vittoria di fila, doppie doppie per Ty Lawson (18 punti e 16 assist) e Timofey Mozgov (13 punti e 13 rimbalzi). Tra i 'gialloviola' il best scorer è il solito Kobe Bryant a quota 27, che sbaglia però il tiro della vittoria allo scadere dei tempi regolamentari.

Ottava vittoria di fila in casa per i Memphis Grizzlies (12-2) che al FedEx Forum superano 107-91 i Los Angeles Clippers (7-5). Per il team del Tennessee sugli scudi uno strepitoso Marc Gasol da 30 punti (13/18 al tiro) e 12 rimbalzi. Ai californiani non basta un Chris Paul a referto con 22 punti, 5 assist e 4 recuperi.

Faticano più del previsto i Golden State Warriors (10-2) per imporsi 91-86 sul campo dei derelitti Oklahoma City Thunder (3-12) sempre privi delle due stelle della squadra Kevin Durant e Russell Westbrook. Protagonista a sorpresa della serata è Marreese Speights, che dalla panchina sfodera una prova da 28 punti e 7 rimbalzi in 25 minuti di gioco. Per i Thunder non è sufficiente Reggie Jackson a referto con 22 punti, 11 rimbalzi e 8 assist.

Settimo successo consecutivo per i Portland Trail Blazers (10-3) che si impongono in trasferta con il punteggio di 94-88 ai Boston Celtics (4-8) trascinati dal solito LaMarcus Aldridge (20 punti e 14 rimbalzi). La franchigia del Massachussets paga la negativa serata al tiro (38% dal campo) e cede nonostante i 19 punti a testa di Jared Sullinger e Jeff Green. Un errore di Kemba Walker allo scadere consente a Miami (8-6) di interrompere la serie di tre sconfitte casalinghe consecutive e di imporsi 94-93 a Charlotte (4-10) sul parquet amico dell'American Airlines Arena. Gli Heat fanno leva sul trio formato da Luol Deng (26 punti e 8 rimbalzi), Mario Chalmers (20 punti e 10 assist) e Chris Bosh (20 punti e 10 rimbalzi). Agli Hornets non bastano Al Jefferson (22 punti e 12 rimbalzi) e Lance Stephenson (17 punti, 6 rimbalzi e 5 assist).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza