cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 15:44
Temi caldi

Basket: Nba, Indiana rimonta e batte Portland al supplementare

08 febbraio 2014 | 09.10
LETTURA: 3 minuti

Gli Indiana Pacers (39-10) rafforzano la loro leadership in vetta alla Eastern Conference sconfiggendo in casa i Portland Trail Blazers (35-15) per 118-113, dopo un tempo supplementare, malgrado l'assenza di Lance Stephenson. Decisiva una tripla di George Hill a 8 secondi dalla fine dei tempi regolamentari che regala il pareggio sul 103 alla squadra di coach Frank Vogel, che era sotto di 8 punti sull'89-81 a 6 minuti dalla fine. Nel supplementare i Pacers allungano subito trascinati dalle prove di Hill (37 punti e 8 assist) e David West (30 punti e 10 rimbalzi). I Blazers lottano ma devono alzare bandiera bianca malgrado un Damian Lillard da 38 punti e 11 assist.

Si ferma a Orlando contro i Magic (15-37), la corsa degli Oklahoma City Thunder (40-12), squadra leader della Western Conference, sconfitta in Florida con il punteggio di 103-102. Decisivo il canestro di Tobias Harris all'ultimo secondo. I Magic vincono grazie all'ottima prova di squadra e a 5 giocatori in doppia cifra con Harris best scorer a quota 18. Per la squadra di coach Scott Brooks non bastano le grandi prestazioni di Kevin Durant (29 punti e 12 assist) e Serge Ibaka (26 punti e 6 rimbalzi).

Tornano alla vittoria i Detroit Pistons (20-29), che sul parquet di casa del Palace di Auburn Hills sconfiggono i Brooklyn Nets (22-26) per 111-95. Gigi Datome resta in panchina per tutto l'incontro e a condurre la franchigia del Michigan ci pensano l'ex Virtus Roma, Brandon Jennings (26 punti, 10 rimbalzi, 9 assist ma anche 8 palle perse), Josh Smith (23 punti, 8 rimbalzi e 7 assist) e Andre Drummond (16 punti e 22 rimbalzi). Il team allenato da Jason Kidd non è mai in partita e chiude il primo quarto sotto di 13 punti e alla fine del primo tempo è in vantaggio di 23. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza