cerca CERCA
Martedì 26 Ottobre 2021
Aggiornato: 08:00
Temi caldi

Arriva il commissario per salvare gli ulivi del Salento

12 febbraio 2015 | 16.40
LETTURA: 3 minuti

Scende in campo la Protezione civile per affrontare l'emergenza Xylella, il batterio killer, che sta decimando gli uliveti pugliesi. Il capo Franco Gabrielli ha nominato un commissario ad hoc, si chiama Giuseppe Silletti, che avrà 20 giorni di tempo per preparare il piano con misure straordinarie

alternate text

Gli uliveti pugliesi, un notevole patrimonio economico e culturale nel Salento che vanta anche alberi secolari e una pregevole produzione di olio, saranno oggetto di un'operazione di salvataggio. Scende in campo, la Protezione civile chiamata in forze dal governo che ha dichiarato lo stato di emergenza al Consiglio dei ministri del 10 febbraio. Ed è di ieri l'ordinanza del Capo del Dipartimento Protezione civile, Franco Gabrielli, che ha nominato commissario per l'emergenza Giuseppe Silletti, comandante del Corpo forestale pugliese.

Il commissario, che sarà affiancato da un comitato, come avvenne per l'emergenza della Costa Concordia, dovrà preparare un piano d'azione "entro 20 giorni e avrà a disposizione 13 milioni e 610 mila euro per la prima fase dell'emergenza e si riverberano solo sul versante pubblico" ha detto il prefetto Gabrielli, durante una conferenza stampa al Mipaaf, spiegando che per i rimborsi ai coltivatori dovranno essere stanziate ulteriori risorse dal governo.

All'incontro hanno partecipato oltre al neo commissario Silletti anche il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina e il presidente della Puglia Nichi Vendola. Entrambi hanno sottolineato che l'intervento della Protezione civile con un commissariamento per una emergenza fitosanitaria rappresenta "un caso inedito".

"Rafforziamo il complesso delle iniziative per il contrasto del fenomeno - ha rimarcato Martina - credo sia la strada giusta quella di poter disporre del preziosissimo contributo della Protezione civile" così facendo "stiamo dimostrando all'Unione europea che c'è un caso particolare, di non facile soluzione e penso che gli atti compiuti saranno riconosciuti dalla Ue come un fatto positivo".

L' ordinanza, emessa da Gabrielli, "definisce i tempi, le modalità e le regole per l'utilizzo delle risorse finanziarie necessarie ad affrontare il rischio fitosanitario connesso alla diffusione della Xylella". Il Piano che dovrà presentare Silletti dovrà individuare la localizzazione degli interventi, al cronoprogramma e al costo degli interventi, che sarà sottoposto al vaglio del Mipaaf, della Protezione civile e della regione Puglia.

Il piano deve fare riferimento agli articoli 10 e 11 del decreto ministeriale di Martina del 26 settembre 2014. Entro 60 giorni Silletti dovrà inoltre presentare la ricognizione dei danni alle attività economiche e produttive. L'azione del commissario sarà esercitata nell'arco di un anno, (180 giorni + 180 giorni), secondo quanto hanno spiegato Martina e Franco Gabrielli. Il comitato di monitoraggio, sarà composto da 7 membri, e si riunirà per la prima volta martedì prossimo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza