cerca CERCA
Domenica 16 Gennaio 2022
Aggiornato: 07:42
Temi caldi

Bce non tocca tassi, Draghi: "Ripresa continua ma rischi ribasso"

22 ottobre 2015 | 15.34
LETTURA: 4 minuti

alternate text

Resta al minimo storico il costo del denaro. La Bce infatti, al termine del Consiglio Direttivo, ha lasciato i tassi invariati . Il tasso principale di rifinanziamento resta allo 0,05%. Il tasso sulle operazioni di rifinanziamento marginale e quello sui depositi presso la banca centrale restano, rispettivamente, allo 0,30% e a -0,20%. Una decisione che arriva in un contesto di ripresa dell'area Euro ma che vede, come spiega il presidente della banca centrale, Mario Draghi, anche la presenza di "rischi al ribasso" per la crescita. E' per questo, aggiunge, che le riforme strutturali devono andare avanti. In un contesto in cui l'inflazione "resterà particolarmente bassa", i governi , torna a ribadire, "devono approfittare della politica accomodante della Bce" per "accelerare su riforme strutturali orientate alla crescita" e capaci di "stimolare l'occupazione".

La situazione comunque potrà contare sulla prosecuzione degli acquisti previsti dal programma di Quantitative Easing, che "procedono senza problemi e hanno un impatto favorevole sulla disponibilità di credito per le famiglie e le imprese". Un bilancio nell'utilizzo del Qe e "nel livello di stimolo fornito" sarà comunque stilato a dicembre, annuncia Draghi, allorquando saranno disponibili le nuove proiezioni dell'Eurozona. Non è però esclusa una proroga; "il Consiglio direttivo è disponibile e pronto a cambiare" durata e dimensioni del Quantitative Easing che ha "sufficiente flessibilità" per essere adattato all'evoluzione dello scenario economico, ribadisce ancora Draghi che annuncia perlaltro l'avvio di una riflessione in Consiglio su un possibile taglio ai tassi sui depositi.

Parole, quelle di Draghi, che sortiscono un duplice effetto: porta sotto quota 100,a 98 punti, lo spread tra Btp decennali e Bund tedeschi, quota toccata per la prima volta nel marzo scorso e mette le ali alla Borsa di Milano con il Ftse Mib che chiude in deciso rialzo del 2% a 22.616 punti, mentre l'All Share termina a 24.222 (+1,83%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza