cerca CERCA
Venerdì 01 Luglio 2022
Aggiornato: 16:02
Temi caldi

Bce: rivede al ribasso stime crescita 2014 ma rialza quelle 2015

05 giugno 2014 | 18.03
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Francoforte, 5 giu. (Labitalia) - La Bce ha rivisto le proprie proiezioni macroeconomiche per il prossimo triennio: come ha spiegato il presidente, Mario Draghi, la crescita 2014 dell'Eurozona è stata rivista al ribasso all'1% mentre quella per il prossimo anno è stata rialzata all'1,7%. Per il 2016 gli analisti dell'Eurotower prevedono una crescita dell'1,8%.

Quanto alle stime sull'inflazione, sono state riviste al ribasso: sono allo 0,7% per il 2014, all'1,1% per il 2015 e all'1,4% per il 2016. Alla Bce "non vediamo deflazione" all'orizzonte, sottolinea Draghi, osservando come manchino alcuni segnali di deflazione: "Non vediamo famiglie che rimandano acquisti ne' altri aspetti di questo fenomeno".

La ripresa "resta moderata" e i rischi sulla crescita "restano al ribasso", avverte spiegando che a pesare è, soprattutto, "una domanda interna più debole del previsto". I governi dell'area euro, dice, "devono continuare a spingere sulle politiche fiscali e sulle riforme strutturali". Sulle riforme strutturali "sono stati fatti importanti passi per incrementare la competitività" ma "ma il progresso non è uniforme" ed è "lontano dall'essere completato", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza