cerca CERCA
Sabato 25 Giugno 2022
Aggiornato: 09:02
Temi caldi

Bellezza: adolescenti sognano ritocco, tentata una teenager italiana su 2 (2)

12 aprile 2014 | 17.46
LETTURA: 3 minuti

(Adnkronos Salute) - Fulvio Tomaselli, presidente della Sime e membro del Collegio italiano delle società scientifiche di medicina estetica, non usa mezze misure per definire il fenomeno del 'baby-ritocco' e i professionisti che vi si prestano: "Si tratta di criminalità pura - afferma - e questi medici agiscono esattamente come un pusher con la droga. Come un medico non prescrive un antibiotico se non necessario, così deve essere per questi trattamenti". Fra l'altro "la tossina botulinica può ridurre le rughe - puntualizza lo specialista - ma su un adolescente non ha senso perché invecchiando gli verranno lo stesso e non può certo pensare di passare una vita a farsela iniettare. In ogni caso è assolutamente amorale, non etico e non professionale. Quello che avviene negli Usa, ma che si sta diffondendo sempre di più, non è medicina: è business, è bancarella al mercato. Discorso diverso per l'iperidrosi, malattia che spesso crea gravi problematiche sociali".

Per arginare il pericolo di mode pericolose, "l'arma in più è la formazione e l'Italia è all'avanguardia", conclude la Sime. "Siamo l'unica nazione - ricorda Tomaselli - che prevede un Collegio delle società scientifiche di medicina estetica, e scuole di formazione di 4 anni, mentre altrove non c'è né l'una né l'altra cosa".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza