cerca CERCA
Lunedì 23 Maggio 2022
Aggiornato: 19:59
Temi caldi

Bergamo, malore per Calderoli durante comizio: "Forse un collasso per troppo caldo"

21 maggio 2016 | 18.51
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Calderoli ha un malore durante il comizio alla manifestazione No Tax Day in piazza Matteotti a Bergamo (Foto Fotogramma) - FOTOGRAMMA

"Ringrazio tutti per la vicinanza dimostratami in queste ultime ore, dopo il malore occorsomi al comizio di Bergamo questo pomeriggio". Inizia così il post pubblicato da Roberto Calderoli su Facebook a qualche ora dallo svenimento durante il comizio alla manifestazione No Tax Day, organizzato dal Centrodestra, in piazza Matteotti a Bergamo.

All'origine della defaillance ci sarebbe stato dunque un calo di pressione, che ha portato l'esponente del Carroccio a interrompere il suo intervento prima di svenire. Immediati i soccorsi, con l'arrivo di un'ambulanza. A Calderoli, che è rimasto per poco più di un'ora su una lettiga nei pressi del palco, è stata somministrata una flebo, quindi, una volta tornata la situazione alla normalità, ha fatto ritorno a casa. "Ho avuto un collasso, forse per il troppo caldo... O forse per i troppi comizi! - aggiunge il vice presidente del Senato - La cosa che mi spiace di più, e di cui mi scuso, è che questa sera non potrò essere a Pinerolo e a Carmagnola come avevo promesso".

"Che dire? Non ho fatto in tempo a dire che forse Renzi porta sfiga che ho iniziato subito a sentirmi male... - conclude l'esponente della Lega Nord - Evidentemente queste riforme non portano bene a me ma non possono portare bene nemmeno al Paese! Comunque domani spero di essere nuovamente in pista e di tornare in Piemonte a fare quello in cui credo e a fare quello che è mio dovere fare. Grazie ancora a tutti".

Le prime parole dopo il malore - "Calderoli è un leone, è dura scalfirlo, appena si è ripreso ha fatto i conti: 'se parto adesso forse ce la faccio ad andare al comizio di stasera a Carmagnola'". A riportare all'Adnkronos le prime parole del senatore leghista dopo il malore è il segretario provinciale del Carroccio di Bergamo, Daniele Belotti. "Ha scherzato subito sul fatto che un vecchio militante gli aveva appena detto 'mi raccomando non mollare', ha detto ridendo che 'porta sfortuna'. Lui è così, non molla mai - conclude ricordando che aveva già avuto un malore a Linate nel luglio di due anni fa -, ma ora qualche giorno tranquillo, di riposo nella sua casa in mezzo al bosco gli ci vuole".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza