cerca CERCA
Lunedì 28 Novembre 2022
Aggiornato: 18:16
Temi caldi

Berlino, dirigente Lg sorpreso a rompere lavatrici della concorrente Samsung

04 settembre 2014 | 12.13
LETTURA: 2 minuti

L'azienda coreana respinge le accuse: "Stava testando la resistenza degli oblò, sono oggetti esposti al pubblico". Il caso subito chiuso perché l'uomo le ha acquistate, ma il colosso delle tre stelle rilancia: "Non è il primo episodio". L'incidente a due giorni dall'Ifa 2014, dove entrambi i marchi coreani sono presenti con i prodotti in competizione tra loro

alternate text

Un uomo è stato fermato dalla polizia di Berlino per aver danneggiato alcuni prodotti Samsung in un negozio. Sarebbe un normale fatto di cronaca, se non fosse che l’uomo in questione è un dirigente della LG, storica rivale della casa delle tre stelle.

Ad inchiodare il forse troppo zelante impiegato dell’azienda coreana sono state le telecamere di videosorveglianza, che lo hanno ripreso mentre rompeva gli oblò di quattro lavatrici Samsung.

LG al momento ha negato le accuse al suo dirigente, rimasto anonimo. In una nota il colosso tecnologico ha precisato che il dirigente “stava solamente testando la resistenza degli oblò delle lavatrici, quando è stato accusato di averli rotti”. Si tratta, aggiunge l’azienda, “di un classico episodio di quelli che avvengono quando gli oggetti sono esposti al pubblico”.

Per la polizia il caso è chiuso, in quanto l’uomo ha acquistato le quattro lavatrici, ma non per Samsung, che ha denunciato come altri impiegati dell’LG abbiano danneggiato altri prodotti nella stessa catena di negozi, sempre a Berlino.

L’incidente, più diplomatico che altro, è avvenuto a due giorni dall’inizio dell’IFA 2014 di Berlino, dove entrambi i due marchi coreani sono presenti con prodotti in competizione tra loro, dagli smartphones ai tablet, dai televisori di ultima generazione agli smartwatch.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza