cerca CERCA
Martedì 28 Settembre 2021
Aggiornato: 21:38
Temi caldi

Ue-Usa: Berlino, 250mila a manifestazione contro Ttip

10 ottobre 2015 | 19.26
LETTURA: 3 minuti

alternate text
(Foto Afp)

Centinaia di migliaia di persone oggi hanno manifestato a Berlino contro il Transatlantic Trade and Investment Partnership, l'accordo di libero scambio che l'Unione Europea sta negoziando con gli Stati Uniti. Secondo gli organizzatori di "Stop Ttip e Ceta" - il secondo è l'accordo che la Ue ha recentemente con il Canada, il Comprehensive Economic and Trade Agreement - sono stati 250mila i partecipanti, arrivati con 600 autobus da tutto il Paese, mentre la polizia ha parlato di 100mila dimostranti. Mille agenti sono stati schierati lungo il percorso del corteo, dalla stazione fino alla colonna della Vittoria nel mezzo del Tiergarten, ma non si sono verificati incidenti.

Si è trattato della manifestazione finora più imponente che si è avuta contro l'accordo i cui negoziati vanno a rilento a Bruxelles, proprio a seguito delle preoccupazioni e dubbi espresse da critici, in particolare organizzazioni dei consumatori e gruppi ambientalisti, sugli effetti che potrà avere la creazione della più grande zona di libero scambio del mondo, che interesserà 800 milioni di consumatori.

Se i sostenitori dell'accordo affermano che questo aiuterà il rilancio dell'economia europea rimuovendo dazi e tariffe e creando standard comuni, i critici temono che questo ridurrà le protezioni per consumatori ed ambiente dando ancora più potere alle corporation.

"Abbiamo bisogno di salvaguardie sociali ed ecologiche alla globalizzazione, ma il Ttip e Ceta vanno nella direzione sbagliata" si legge sul sito degli organizzatori della manifestazione di oggi. "Hanno tratto la lezione sbagliata dalla crisi finanziaria, rafforzando le corporation internazionali ed indebolendo la piccola e media impresa, anche in agricoltura".

Iniziati nel giugno del 2013, i negoziati del Ttip stanno andando avanti più lentamente del previsto. Il nuovo round è previsto alla fine di ottobre a Miami in Florida. Gli Stati Uniti sono riusciti questa settimana a chiudere, dopo sei anni di negoziati, la Trans-Pacific Partnership, il Tpp, l'accordo commerciale con altri 11 paesi dell'Area Asia Pacifico.

La manifestazione rientra nella settimana mondiale di protesta, gli "International days of action", si concluderà il prossimo 17 ottobre. L'obiettivo è chiedere che si blocchino i negoziati per il Ttip e che Consiglio e Parlamento europei non ratifichino il Ceta, l'accordo con il Canada recentemente negoziato.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza