cerca CERCA
Martedì 22 Giugno 2021
Aggiornato: 16:25
Temi caldi

Centrodestra: Berlusconi a Daul, uniti per battere Renzi

12 marzo 2015 | 18.46
LETTURA: 3 minuti

Il Cav pranza a palazzo Grazioli con Daul, nel menu il futuro del Ppe in Italia. Il leader azzurro pronto a svolgere il ruolo di 'federatore' assicura al leader popolare: "Mi sono sempre battuto per tenere insieme forze politiche della famiglia popolare e continuerò a farlo".

alternate text
Silvio Berlusconi e Joseph Daul pranzano a palazzo Grazioli

L'unità del centrodestra è l'unico modo per contendere alla sinistra di Renzi il governo del Paese... Silvio Berlusconi pranza a palazzo Grazioli con Joseph Daul, presidente del Ppe. Si parla delle prospettive della famiglia popolare europea e delle strategie per rafforzarne il ruolo politico, in Italia come nella Ue. Stuzzicato dalle domande di Daul, il Cav avrebbe ribadito la necessità di marciare uniti, proponendosi nel ruolo di federatore delle forze popolari europee, e le sue parole sono sembrate quasi un monito a Fi e ai suoi alleati, Lega in testa, ma soprattutto allo stesso Angelino Alfano.

Il leader del Ppe, raccontano alcuni presenti, si sarebbe raccomandato che l'unità del centrodestra italiano è importante per rafforzare il Ppe ma anche per garantire un equilibrio in Italia. Pronta la replica dell'ex premier: certo, hai ragione, ho sempre lavorato per unire, solo così possiamo battere la sinistra. Daul avrebbe chiesto anche del nodo delle regionali di primavera e il leader azzurro non si sarebbe tirato indietro, ribadendo che divisi non si va da nessuna parte.

In passato i giornali descrivevano Daul come l'avversario per eccellenza di Berlusconi nel centrodestra europeo. Il presidente del Ppe smentisce queste ricostruzioni: lo sai che sono sempre stato leale con te. Si' e vero, avrebbe assicurato l'ex presidente del Consiglio. Daul poi si sarebbe complimentato con Berlusconi per il lavoro a Bruxelles della sua squadra azzurra: la delegazione di Fi in seno al Ppe è sempre stata la più disciplinata.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza