cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 15:00
Temi caldi

Calcio: Berlusconi, Ibra? se lascia Psg ho sua parola che viene al Milan

18 agosto 2015 | 12.28
LETTURA: 4 minuti

Il patron rossonero: "La trattativa con Mr Bee è vera, non ho un euro all'estero"

alternate text
Silvio Berlusconi e Adriano Galliani (foto Infophoto) - INFOPHOTO

Il Milan aspetta Ibra a braccia aperte. La trattativa con Mr Bee è tutta vera. Il patron rossonero Silvio Berlusconi fa il punto a 360 gradi dopo la vittoria casalinga per 2-0 contro il Perugia in Coppa Italia. A meno di una settimana dall'inizio del campionato, l'argomento clou è il mercato, al centro anche della cena della tarda serata di ieri con l'ad Adriano Galliani e il tecnico Sinisa Mihajlovic. Il nome in cima alla lista è quello di Zlatan Ibrahimovic. "La situazione per quanto riguarda Ibra è molto semplice. Lui ha una permanenza difficile in Francia per una sua frase che tutti conoscono ("Paese di m..., non merita il Psg", ndr) e che suscita reazioni del pubblico su tutti i campi in cui va. Quindi può anche essere che il Psg decida di chiudere con lui. Ove questo accadesse, abbiamo la sua parola che lui sarebbe soltanto disposto a venire al Milan", dice Berlusconi.

Il popolo rossonero sogna il riscatto dopo un periodo opaco e caratterizzato da risultati deludenti. "Segretamente pensiamo a un risultato molto positivo in campionato. E poi non si può partire dicendo che siamo secondi o terzi, noi puntiamo al primo posto sempre", aggiunge il patron. "Quindi speriamo, anzi contiamo di poter fare un bel campionato e tornare ai fasti del passato classificandoci per la Champions. Soprattutto con questo nuovo allenatore, che è l'acquisto più importante del Milan", afferma ancora. Il Milan partirà giocando contro la Fiorentina. La formazione toscana "si è comportata benissimo nel precampionato battendo squadre molto importanti, quindi affronteremo la prima di campionato consapevoli di avere di fronte una squadra in grande forma".

Capitolo società: "Fra quindici giorni vedrò Bee Taechaubol e speriamo di chiudere definitivamente. L'operazione è molto più ardita di quella che appare oggi", dice rispondendo alle domande sulla trattativa con il broker thailandese e sul possibile closing anticipato per il passaggio nelle sue mani del 48% delle azioni del club. Berlusconi si sofferma sui contenuti di un'inchiesta dell'Espresso che ha sollevato una serie di interrogativi sull'operazione per l'ingresso nel Milan di Taechaubol.

"Mi dicono di un articolo in cui si dice che il Milan non vale un miliardo e che quindi l'operazione è montata ad arte per fare rientrare capitali che io avrei all'estero. Purtroppo -dice- devo confessare che all'estero possiedo una casa ma non ho un euro. Di questi tempi poi, con questo governo, credo che se uno ha dei soldi fuori difficilmente potrebbero convincerlo a riportarli indietro. Comunque io non ne ho, facciano pure tutte le indagini che vogliono. L'operazione è tutta di mr Bee, è tutta assolutamente vera e spero che possa andare in porto".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza