cerca CERCA
Sabato 06 Marzo 2021
Aggiornato: 02:14
Temi caldi

Usa

Biden presidente, QAnon adattano profezia: "Parte del piano"

22 gennaio 2021 | 13.08
LETTURA: 4 minuti

Dopo aver perfino bollato come 'deep fake' la cerimonia di insediamento in diretta, ora i seguaci modificano la delirante rivelazione

alternate text
(Adnkronos)

Dopo aver cercato di opporsi in tutti i modi, anche con l'assalto al Congresso, alla vittoria di Joe Biden, ed aver cercato di negare la realtà del suo insediamento, arrivando a dire che la diretta della cerimonia era un 'deep fake', ora i seguaci QAnon adattano la delirante profezia alla base del loro movimento estremista alla nuova era. "Ora le cose stanno iniziando, dovevano commettere il crimine per far partire tutto", afferma Tiffany una madre di due bambini, che gestisce un negozio online di vestiti di bambini in Oklahoma, ed è un'animatrice delle chat QAnon.

Intervistata dal Washington Post, Tiffany ha raccontato di aver assistito con "shock ed angoscia" al giuramento di Biden, senza che arrivasse la presa di potere completa da parte di Trump con le esecuzioni di massa della setta satanica e pedofila che controlla i democratici, Hollywood, la finanza ed il mondo che il misterioso ed anonimo profeta Q promette da anni. Insomma lo 'storm', l'attacco, che molti seguaci QAnon pensavano fosse in corso mentre prendevano d'assalto il Congresso. Ma ora Tiffany è convinta che tutto, anche l'apparente sconfitta elettorale di Trump, fa parte del piano di Q per smascherare i malvagi che hanno corrotto il voto. Una parabola seguita da altri seguaci QAnon che, imbottiti da nuova disformazione su chat e social, stanno costruendo una nuova realtà parallela su cui, temono gli esperti, potranno fare leva gruppi dell'estrema destra per radicalizzarli.

Nonostante la campagna lanciata dalle grandi tech companies contro social e chat per propugnano la violenza e infondate tesi complottiste, già nelle ore immediatamente successive all'insediamento circolavano sulla Rete versioni adattate della profezia Q sulle chat criptate di Telegram. Tra queste quella, sostenuta con il suo oltre mezzo milione di follower dall'avvocato Lin Wood che ha presentato i ricorsi di Trump, che il giuramento non fosse in diretta ma fosse stato registrato 11 ore prima ed in qualche modo questo era una prova del legame tra "Biden, la cabala e la frode della Cina".

Il mondo dei seguaci QAnon non è monolitico, ma va da quelli che realmente credono che Trump stia conducendo una guerra contro una setta satanista che beve il sangue dei bambini a quelli che invece sposano unicamente l'odio e la sfiducia verso gli avversari politici di Trump, tra i quali i media, e denunciano un segreto sistema globale teso a reprimere i suoi sostenitori.

Quello che è certo è che gli 'orfani' QAnon ora possono essere facile preda di più ideologicamente strutturati gruppi dell'estrema destra, suprematisti e nazionalisti bianchi, che già sono in azione sulla Rete per reclutarli, spiega Colin Clarke, a capo del settore ricerca di Soufan Group, società di consulenze sulla sicurezza.

"E' molto probabile che vedremo QAnon dirigersi verso l'estremismo razzista", spiega ancora l'esperto sottolineando che il movimento complottista e quelli suprematisti condividono quella che definisce "fringe fluidity", un'area estrema in grado di attrarre persone propense a credere ad ideologie marginali su presunte segrete forze che controllano il mondo.

Nella sua analisi Clarke spiega come molti si siano rivolti alla profezia QAnon per evadere dall'angoscia del presente di una pandemia che mette a rischio salute e sicurezza economica, costringe a stare chiusi in casa esposti ad una "propaganda" che promette risposte alle paura. Un'analisi confermata dal fatto che il profilo di alcuni degli arrestati in queste settimane per l'assalto al Congresso non corrisponde a quello tipico del militante dell'estrema destra.

Ma ora che "sia Trump che Q hanno smesso di parlare e se ne sono andati", come ha scritto un seguace su Telegram, Clarke teme che questi seguaci QAnon passano essere esposti alla radicalizzazione di destra: "siamo stati così concentrati sui jihadisti negli ultimi 20 anni che abbiamo praticamente ignorato questa minaccia che cresceva nel nostro territorio. Ora è davanti a noi e non è possibile ignorarla".

L'anonimo Q che dal 2017 ha postato quasi 5mila criptiche 'rivelazioni', chiamate "drop" in effetti tace oltre un mese, non avendo postato niente sulla sua message board su 8kun da 44 anni. Rot Watkins, che gestisce 8kun, il sito ex 8chan preferito da suprematisti bianchi, gruppi neonazi, alt right che è stato tolto dalla ricerca di Google News, ha dato una sua interpretazione della nuova fase QAnon.

In un messaggio pubblicato mercoledì su QAnon, Watkins, grande sostenitore di tesi complottiste sulle frodi elettorali, ha scritto che l'insediamento di Biden indica "che dobbiamo tornare alle nostre vite". Mentre il padre Jim Watkins, che è il proprietario del sito, ha rivendicato il "valore storico" della profezia Q affermando, su Gab, altro crocevia sulla Rete dell'ultra destra Usa, che "la cultura del nostro Paese è cambiata grazia a questo movimento".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
L´ informazione continua con la newsletter

Vuoi restare informato? Iscriviti a e-news, la newsletter di Adnkronos inviata ogni giorno, dal lunedì al venerdì, con le più importanti notizie della giornata

Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza