cerca CERCA
Sabato 22 Gennaio 2022
Aggiornato: 17:08
Temi caldi

Bielorussia, Aleksievic: "Nel mio Paese sono in pericolo"

02 ottobre 2020 | 22.33
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

"Sono in pericolo, non mi sento al sicuro in Bielorussia. Tutti i miei amici sono in carcere". Così Svetlana Aleksievic, l'ultimo dei sette membri del comitato direttivo dell'opposizione bielorussa ancora in libertà, che ha lasciato il Paese per venire in Italia. Oggi è a Taormina dove domani ritirerà il Premio Taobuk.

"Purtroppo vengo da un Paese in cui giornalmente vengono arrestate delle persone che vengono maltrattate, quindi nessuno si sente libero" denuncia la giornalista e scrittrice bielorussa, insignita del Premio Nobel per la letteratura nel 2015.

"Io sono stata interrogata e ho rischiato di finire in carcere - racconta Aleksievic - però per fortuna sono stata salvata da un gruppo di amici diplomatici che sono stati a casa con me e mi hanno salvata".

La scrittrice sottolinea che "le sanzioni Ue sulla Bielorussia sono troppo deboli perché non colpiscono tutta la famiglia di Lukashenko ma solo l'uomo. Ed è raro che vada all'estero da solo. Se invece colpissero tutta la famiglia avrebbero un effetto più forte".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza