cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 12:40
Temi caldi

Big al tappeto all'Us Open, k.o. Djokovic e Federer. Finale tra gli outsider Cilic-Nishikori

07 settembre 2014 | 13.10
LETTURA: 3 minuti

Il 25enne croato, che aveva perso sempre nei cinque precedenti, stavolta ha approfittato della giornata no dello svizzero ed è stato incisivo anche alla risposta con quattro palle break sfruttate su un totale di otto: "E' un giorno fantastico per me, non ho mai nemmeno sognato qualcosa di simile"

alternate text
Marin Cilic (Foto Infophoto) - INFOPHOTO

I big vanno al tappeto e all'Us Open sarà finale tra outsider. Dopo la sconfitta a sorpresa del n.1 del mondo Novak Djokovic contro il giapponese Kei Nishikori, anche il n.2 del seeding Roger Federer è finito k.o. nella semifinale del major statunitense contro Marin Cilic. Un match addirittura senza storia che il croato, testa di serie n.14, ha archiviato con il punteggio di 6-3, 6-4, 6-4 in poco più di un'ora e mezza di gioco.

Cilic ha sfruttato alla grande il servizio, la sua arma migliore, con 13 ace di cui tre solo nell'ultimo game, l'87% di punti sulla prima e il 56% sulla seconda. Il 25enne croato, che aveva perso sempre nei cinque precedenti, stavolta ha approfittato alla grande della giornata no dello svizzero ed è stato incisivo anche alla risposta con quattro palle break sfruttate su un totale di otto.

Federer ha provato a cambiare volto alla partita all'inizio del terzo set, quando è riuscito per la prima volta a togliere il servizio a Cilic portandosi sul 2-0, ma dopo l'immediato contro-break non è più riuscito ad impensierire il croato. Per il campione di Basilea sfuma così un'ottima chance per mettere in bacheca il diciottesimo titolo dello Slam e per la prima volta dal 2005 non ci sarà né lui, né Djokovic né Nadal nella finale di un major.

"Marin ha giocato in modo incredibile e forse questo non era il mio giorno migliore", è la sintesi di Federer. "Questa sconfitta comunque non è un dramma", ha aggiunto il 33enne svizzero, vincitore del major statunitense per cinque anni di fila dal 2004 al 2008. "Sono solo deluso, considerato quanto ho giocato bene in questa stagione e soprattutto qui. Sentivo davvero che avrei potuto vincere questo torneo", ha ammesso Federer. "Sono comunque felice per Marin e l'ho detto anche a lui. Sono contento per questi ragazzi, ma perdere non è così divertente. Sono un atleta e voglio vincere, purtroppo questo non era il mio giorno. Fortunatamente avrò qualcosa da fare già da venerdì prossimo", ha aggiunto riferendosi alla sfida Italia-Svizzera valida per la semifinale di Davis.

Cilic intanto è al settimo cielo: "E' un giorno fantastico per me, non ho mai nemmeno sognato qualcosa di simile", ha raccontato il 25enne croato, allenato da Goran Ivanisevic. "E' stata la migliore partita della mia carriera - ha aggiunto - Sono strafelice di essere in finale. E' la prima della mia carriera e farò di tutto per vincerla".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza