cerca CERCA
Sabato 12 Giugno 2021
Aggiornato: 22:40
Temi caldi

Tennis: Binaghi, vogliamo diventare secondo sport dopo calcio

02 febbraio 2015 | 15.35
LETTURA: 3 minuti

Il presidente della Federtennis si gode il momento d'oro delle racchette azzurre. L'Australian Open ha appena regalato una straordinario soddisfazione al movimento italiano, con il trionfo di Fabio Fognini e Simone Bolelli nel torneo di doppio

alternate text
Fabio Fognini e Simone Bolelli vittoriosi nel torneo di doppio agli Australian Open

"Speriamo di diventare il secondo posto alle spalle del calcio". Angelo Binaghi, presidente della Federtennis, si gode il momento d'oro delle racchette azzurre. L'Australian Open ha appena regalato una straordinario soddisfazione al movimento italiano, con il trionfo di Fabio Fognini e Simone Bolelli nel torneo di doppio. "Dobbiamo fare di tutto affinché il trend straordinario di risultati e di crescita possa continuare anche nei prossimi anni. La chiave del successo sta anche nel nostro canale televisivo, che ha ridato il tennis in chiaro a decine di milioni di italiani", dice Binaghi a 'La politica nel pallone' su Gr Parlamento prima di soffermarsi sui prossimi Internazionali Bnl d'Italia. "Faremo l'ennesimo record di pubblico e di incasso, sarà una grandissima soddisfazione. Ci saranno grandissime sorprese anche quest'anno".

"C'eravamo quasi dimenticati che i 'maschietti' del nostro tennis potessero raggiungere nel tennis risultati così importanti", dice tornando sui verdetti dell'Australian Open. "Il trionfo del doppio è una bella notizia, anche in prospettiva Coppa Davis e Olimpiadi di Rio 2016. Il capitano Barazzurri ha costruito un'ottima coppia da un paio d'anni, ora con la maturità stanno arrivando i frutti sperati".

In singolare, Andreas Seppi si è tolto lo sfizio di eliminare Roger Federer. "E' stata una vittoria straordinaria e per certi versi impensabile. Se c'è un giocatore in Italia che meritava questa soddisfazione, questo è Seppi. Il risultato di Melbourne segue la semifinale ottenuta a Doha, non è stato un evento casuale: Seppi ha iniziato nel migliore dei modi il 2015, saprà togliersi altre soddisfazioni". In singolare, manca un acuto di Fognini: "Diciamo che si è preso una vacanza dal maggio dello scorso anno. Sono certo che ritroveremo il giocatore visto tra il 2013 e il 2014".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza