cerca CERCA
Venerdì 28 Gennaio 2022
Aggiornato: 01:38
Temi caldi

Ricerca: bloccati da troppe scelte, quando lo shopping diventa impossibile

23 luglio 2014 | 13.41
LETTURA: 3 minuti

alternate text

(Adnkronos Salute) - In tempo di saldi, e non, avere un ampio ventaglio di prodotti a disposizione quando si decide di fare shopping può disorientare i consumatori più consapevoli. E' soprattutto il grado con cui quest'ultimi percepiscono di essere a conoscenza delle caratteristiche di ciò che andranno a comprare ad influenzare la probabilità di acquisto. Infatti, curiosamente, i meno informati non hanno problemi se la scelta è ampia. A stabilirlo è una ricerca dell'Arison School of business dell'Interdisciplinary Center Herzliya in Israele pubblicato su 'Psychological Science'.

Grazie ad una serie di tre studi, realizzati anche con la collaborazione dell'Università di Los Angeles, i ricercatori hanno verificato che i consumatori consapevoli sono inclini ad un 'sovraccarico' di informazioni quando fanno shopping. "Tanto da sentirsi così sopraffatti, che finiscono per essere insoddisfatti della decisione o addirittura non riescono a prenderla - spiega il lavoro - Un processo che non intacca i consumatori meno preparati, questi ritengono invece che una gamma più ampia di opzioni tra cui scegliere dia loro più sicurezza nell'acquisto".

"I nostri risultati suggeriscono che il bagaglio di conoscenze che può avere un consumatore consapevole può svolgere un ruolo importante nel determinare la dimensione della scelta di fronte a varie opzioni - spiegano i ricercatori - Ovvero, più opzioni dovrebbero essere fornite in ambiti in cui spesso le persone si sentono meno preparate (ad esempio il vino), mentre un minor numero di scelte dovrebbero essere offerte in settori in cui le persone tendono a sentirsi 'esperte' (le bibite)". Le convinzioni soggettive di una persona si differenziano dalla conoscenza reale o dall'esperienza che questa può avere, spiegano i ricercatori, ma anche ricerche precedenti hanno dimostrato che gli uomini e le donne sono più inclini a farsi guidare nell'acquisto dalla loro conoscenza personale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza