cerca CERCA
Giovedì 02 Dicembre 2021
Aggiornato: 02:16
Temi caldi

Block: "Magistratura militare indipendente e imparziale"

28 gennaio 2019 | 09.54
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Maurizio Block (da Twitter /Guardia Costiera)

La magistratura militare grazie al percorso di questi anni è diventata "indipendente e imparziale" in linea con i principi della Costituzione. Lo ha sottolineato il Procuratore generale militare presso la Corte di Cassazione, Maurizio Block, organo vertice della giurisdizione militare, nell’anniversario della giustizia militare del 27 gennaio.

Block ha ricordato il cammino verso l’indipendenza della magistratura militare, raggiunta attraverso l’equiparazione totale alla giurisdizione ordinaria avvenuta con legge 180/1981, che consente oggi di considerare i magistrati militari "pienamente equiparati a quelli ordinari". "Grazie a tale percorso, ha detto Block, si è potuto realizzare “la conquista di quei valori di indipendenza ed imparzialità che caratterizzano, secondo la Costituzione, ogni giurisdizione ed a cui anche quella militare si è, dopo lungo travaglio, conformata, acquisendo quei caratteri di garanzia, prima non nettamente delineati, anche per l’imputato militare e la certezza che sia assicurato a quest’ultimo un giusto processo sganciato da influenze e pressioni gerarchiche”.

Ciò, secondo Block, è stato possibile "anche grazie al Consiglio della Magistratura militare che svolge per i giudici militari le stesse funzioni del Csm e che assicura il pieno rispetto dei principi costituzionali di indipendenza per la giurisdizione militare". È stato poi ricordata la disagevole situazione dovuta alla mancata nomina, ad opera dei presidenti di Camera e Senato, del nuovo vicepresidente del Consiglio che comporta la proroga da più di quattordici mesi del precedente Consiglio ed il conseguente disappunto della categoria, auspicando un celere superamento della situazione di stallo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza