cerca CERCA
Lunedì 25 Ottobre 2021
Aggiornato: 14:48
Temi caldi

Boccia: "Escludo differenze tra Regioni prima del 18 maggio"

06 maggio 2020 | 13.33
LETTURA: 1 minuti

Per le prossime riaperture "dobbiamo concludere il monitoraggio del ministro Speranza"

alternate text
Fotogramma /Ipa

Per le prossime riaperture "dobbiamo concludere il monitoraggio del ministro Speranza, dall'11 al 14 maggio ci saranno le nuove linee guida per bar, ristoranti, centri estetici, parrucchieri, negozi al dettaglio. Poi, dal 18 maggio, probabilmente ci saranno regioni che potranno fare in sicurezza. Ma prima del 18 lo escludo. Dopo il 18 ci sarà una valutazione del Cdm su base scientifica e la differenziazione territoriale sarà molto probabile". Lo ha detto il ministro delle Regioni Francesco Boccia a 'L'aria che tira'.

"Bar e ristoranti sono nel nostro cuore, tutti vogliamo vederli aperti, ma per fare questo è necessario fissare regole chiare", ha detto ancora il ministro. Perché, si chiede, rischiare "per 5-8 giorni di differenza? Non è meglio avere certezze per servire il caffè rispetto al distanziamento sociale? Lo dico per il cliente e per il dipendente". Boccia lancia quindi "un appello a ristoranti e bar, sono il simbolo di un certo modo di essere italiani, unico: ci siamo ma stiamo anche correndo, tanto, per tenerli in sicurezza".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza