cerca CERCA
Venerdì 21 Gennaio 2022
Aggiornato: 17:25
Temi caldi

Acea: Irace, risolveremo problema bollette pazze entro 18 mesi

10 luglio 2014 | 17.33
LETTURA: 2 minuti

Lo ha assicurato il nuovo Ad della società. "Si tratta di effettuare misure per 1 milione e 700 mila misuratori circa e fatturare puntualmente - ha aggiunto - Abbiamo fatto un accordo con Sap e sostituiremo gli attuali sistemi informatici con lo standard. Questo richiederà del tempo"

alternate text

"E' in programma un'iniziativa che sostituirà i sistemi informatici. Dall'1 settembre quest'attivita' comincera' e si concluderà nell'arco di 18 mesi". Lo ha assicurato il nuovo ad di Acea Alberto Irace, in merito alle 'bollette pazze', nel corso di un punto stampa con il sindaco Ignazio Marino e il presidente di Acea Catia Tomasetti. "Non esistono aziende al mondo che possono sostituire sistemi informatici in un periodo inferirore a questo", ha precisato Irace.

"Il tema delle bollette pazze - ha aggiunto - è molto complesso. Si tratta di effettuare misure per 1 milione e 700 mila misuratori circa e fatturare puntualmente. Abbiamo fatto un accordo con Sap, lo standard mondiale delle utility, e sostituiremo gli attuali sistemi informatici con lo standard. Questo richiederà del tempo. C'è massimo impegno su questo - ha assicurato Irace - Credo che in Acea ci sono tutte le condizioni per migliorare l'efficienza delle nostre prestazioni agli utenti generando valore per gli azionisti".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza