cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 13:06
Temi caldi

Bomba Lione, trovate tracce di 'madre di Satana'

25 maggio 2019 | 18.03
LETTURA: 2 minuti

Il perossido di acetone (Tatp) è un esplosivo usato in molti attentati rivendicati dallo Stato Islamico

alternate text
(Afp)

Nella bomba esplosa ieri a Lione sono state trovate tracce di perossido di acetone (Tatp), un esplosivo usato in molti attentati rivendicati dallo Stato Islamico Lo hanno riferito fonti dell'inchiesta a France Info. Detto 'madre di Satana' è un esplosivo relativamente facile da realizzare, ma molto instabile. Fu utilizzato fra l'altro per le cinture esplosive degli attentati del 13 novembre 2015 a Parigi. Fonti degli inquirenti riferiscono anche che è stato isolato un Dna fra i resti dell'ordigno, ma al momento non è chiaro se si tratti del misterioso attentatore.

L'inchiesta è stata affidata alla procura anti terrorismo di Parigi. In una conferenza stampa il procuratore Remy Heitz ha confermato oggi che non è arrivata nessuna rivendicazione per la bomba, che ha causato 13 feriti leggeri. La caccia all'attentatore, ha precisato il magistrato, coinvolge un centinaio di uomini. Grazie alle telecamere è stato ricostruito l'itinerario in bicicletta dell'uomo che ha depositato il sacchetto di carta con la bomba, poco prima dell'esplosione alle 17.30 davanti a una panetteria.

La Police Nationale francese, attraverso il proprio account Twitter, ha diffuse nuove immagini del sospettato. L'uomo, sui 30 anni, indossava una camicia verde scuro con le maniche arrotolate, un bermuda, uno zaino scuro ed era in bicicletta. "Il volto era nascosto dietro un berretto kaki e occhiali da sole", ha riferito il procuratore Heitz.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza