cerca CERCA
Mercoledì 10 Agosto 2022
Aggiornato: 12:48
Temi caldi

Borsa: incertezza in piazza Affari che chiude piatta

10 febbraio 2014 | 18.56
LETTURA: 2 minuti

L'incertezza l'ha fatta da padrona in piazza Affari così come nelle principali piazze europee. L'indice Ftse Mib ha chiuso la giornata con un minimo ribasso dello 0,05% a 19.683 punti mentre lo Star ha archiviato la prima giornata della settimana con +0,95% a 18.095 punti. Anche in Europa ha prevalso l'incertezza con Parigi e Londra positive e Francoforte negativa. Il controvalore degli scambi è stato oggi pari a 1,98 miliardi di euro, in calo rispetto ai 2,98 miliardi di venerdì scorso e su 321 titoli trattati, 183 hanno chiuso la giornata positivamente e 125 negativamente. Invariati le restanti 13 azioni.

Occhi puntati, ancora una volta, sui titoli bancari: bene Mps che ha concluso la seduta in rialzo del 2,27% a 0,1845 euro. Secondo alcune indiscrezioni di stampa il fondo del Qatar sarebbe interessato ad acquistare una quota vicina al 15-20 per cento del capitale dell'istituto. Quota che sarebbe venduta dalla Fondazione Mps. Intanto Bnp Paribas ha fatto sapere di non essere interessata ad entrare nel capitale.

Tra gli altri titoli del comparto Ubi Banca ha chiuso con un rialzo dello 0,75% a 5,755 euro. Victor Massiah, numero uno dell'istituto, non prevede alcun aumento di capitale. In calo Bpm, che ha ceduto lo 0,70% a 0,4513 euro. Giuseppe Castagna, consigliere delegato della popolare, ha precisato che l'aumento di capitale per 500 milioni di euro sarà attuato entro la fine di aprile. Ribassi anche per Unicredit che ha ceduto lo 0,44% a 5,665 euro e Intesa Sanpaolo con -0,67% a 2,082 euro. (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza