cerca CERCA
Venerdì 19 Agosto 2022
Aggiornato: 19:17
Temi caldi

Borsa: Milano chiude debole con Europa mista in scia Ws, scivola l'oil/Il punto

07 dicembre 2015 | 19.02
LETTURA: 3 minuti

alternate text
Borsa Milano debole con l'oil: una piattaforma petrolifera (Infophoto)

La Borsa di Milano chiude poco variata con le consorelle europee miste, dopo il discorso di Mario Draghi di venerdì scorso a New York, dove ha ribadito che la Bce è pronta ad aumentare gli stimoli all'economia europea, se necessario. Pesa Wall Street, in rosso con il calo del greggio, sceso a nuovi minimi pluriennali dopo che l'Opec ha deciso di non tagliare la produzione.

Al Nymex di New York il barile di Wti, il greggio di riferimento americano con consegna a gennaio ha toccato un minimo intraday di 37,88 dollari. Il Brent, il benchmark europeo, cala a 41,12 dollari al barile.

L'euro al riferimento Bce ripiega a 1,0809 dollari, da 1,0902 dollari venerdì scorso. L'oro al London Bullion Market flette a 1.075,8 dollari l'oncia al fixing pomeridiano, da 1.082,7 dollari stamani.

In una giornata povera di dati macro e semifestiva per Milano, il Ftse Mib ha chiuso a +0,07%, l'All Share a +0,11%. In verde ma sotto i picchi intraday Francoforte, con il Dax a +1,25%, e Parigi (Cac +0,88%), mentre cala Londra (Ftse -0,24%). In verde Bruxelles (Bel 20 +0,71%), Amsterdam (Aex +0,34%) e Zurigo (Smi (+0,25%). In rosso Lisbona (Psi 20 -0,10%) e Madrid (Ibex -0,36%).

A Milano venduti i petroliferi, in particolare Eni (-2,46%), Saipem (-2,32%) e Tenaris (-2,22%), sulla scia del calo del petrolio. Deboli i bancari, specie Mps (-2,82%) e Banco Popolare (-1,3%).

Acquisti sul lusso, in particolare Ferragamo (+2,87%) che rimbalza dopo due sedute in rosso. Bene anche Campari (+2,76%), mentre recupera terreno Fca (+1,72%).

Sull'All Share comprata Panariagroup (+7,15%), venduta Centrale del Latte di Torino (-11%), maglia nera della Borsa di Milano.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza