cerca CERCA
Giovedì 07 Luglio 2022
Aggiornato: 09:15
Temi caldi

Borsa, Milano chiude in rialzo con europee in scia Wall Street

24 febbraio 2014 | 19.51
LETTURA: 3 minuti

alternate text

Chiusura in rialzo per piazza Affari insieme alle principali Borse europee, tutte positive grazie alla spinta di Wall Street, dove lo Standard & Poor's 500 sta inanellando nuovi massimi storici intraday. Hanno contribuito al clima positivo le notizie dalla Germania, dove l'indice Ifo sulla fiducia delle imprese a febbraio ha segnato una crescita a sorpresa, a 111,3 punti, rispetto ai 110,6 di gennaio.

In piazza Affari Ftse Mib 20,477,5 punti (+0,42%) e All Share 21.803,62 punti (+0,44%). Scambi per 1,99 mld di euro di controvalore, rispetto a 2,2 mld nella seduta di venerdì. Su 321 titoli in negoziazione in piazza Affari, 198 hanno chiuso in rialzo, 112 in calo e 11 invariati. Spread Btp-Bund a 194 punti, secondo dati Mts, invariato rispetto alla chiusura di venerdì scorso. Positivi Ferragamo e le banche sul Ftse Mib.

In rialzo anche le altre principali Borse europee. A Madrid Ibex 10,193 punti (+1,21%); a Lisbona Psi 20 7.307 punti (+1,1%); a Parigi Cac 4.419 punti (+0,87%); a Bruxelles Bel 20 3.044,76 punti (+0,76%); a Zurigo Smi 8.485 punti (+0,64%); a Francoforte Dax 9.708,9 punti (+0,54%); ad Amsterdam Aex 401,76 punti (+0,35%). A New York intanto Dow +1,19% e Nasdaq +1,10%.

"L'S&P500 - spiega Vincenzo Longo, market strategist di Ig - ha aggiornato i nuovi massimi storici a 1.852 punti. Cifre macroeconomiche a parte, il mercato sta ragionando sulle operazioni di M&A che stanno coinvolgendo Wall Street. Il mood positivo sul mercato statunitense ha contagiato anche l'Europa, con gli indici che hanno azzerato le perdite della mattinata e hanno chiuso in positivo. Su tutti spicca il +1,1% di Madrid, seguito dallo 0,9% di Lisbona. Più indietro Milano, dove c'è un po' di cautela in più in attesa del voto di fiducia al nuovo governo Renzi".

"Sul fronte corporate - prosegue Longo - impazzano le news di M&A e di Ipo di nuove aziende pronte a sbarcare sul mercato. Mentre Facebook continua a registrare nuovi massimi storici seduta dopo seduta, nonostante il costo eccessivo sborsato per Whatsapp, gli operatori sembrano voler cavalcare l'onda delle Ipo".

"Dopo Twitter - conclude Longo - sarà King a sbarcare a Wall Street. L'azienda proprietaria di Candy Crush dovrà sfatare il flop di Zynga, principale competitor, le cui azioni scambiano il 50% in meno rispetto alla quotazione di dicembre 2011".

L'euro al riferimento Bce sale a 1,3735 dollari, da 1,3707 venerdì. L'oro al London Bullion Market vale al fixing pomeridiano 1.334,75 dollari l'oncia, in lieve rialzo da 1.333 dollari stamani. Il future più scambiato sul Wti, il greggio americano di riferimento, quota al Nymex a 103,26 dollari al barile, in rialzo di 1,06 dollari rispetto alla chiusura precedente.

Acquisti sul Ftse Mib per Ferragamo, che chiude a 23,52 euro (+2,22%), sulla scia delle dichiarazioni dell'ad Michele Norsa, che ieri ha annunciato un piano di aperture di nuovi negozi in Cina, Indonesia e Colombia e oggi si è detto "confidente" sull'andamento futuro in Cina: ''Il 2014 - ha aggiunto - sarà ancora un anno di crescita per l'industria del lusso e per Ferragamo''.

Bene i bancari, in particolare Banco Popolare (+1,89%), Intesa Sp (+1,82%) e Unicredit (+1,29%). Vendite su Autogrill (-1,08%) e Wdf (-1,04%). Sull'All Share rialzi a due cifre per Tiscali (+25,48%) e Acque Potabili (+24,07%); in calo Lventure Group (-3,43%).

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza