cerca CERCA
Mercoledì 28 Luglio 2021
Aggiornato: 16:23
Temi caldi

Borsa Milano in parità, banche in fermento

25 maggio 2021 | 18.22
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Dopo esser stata penalizzata in avvio di ottava dallo stacco cedole, Piazza Affari ha terminato la seduta in parità (+0,01% a 24.892,9 punti). A Milano, in particolare evidenza troviamo l’accoppiata BPER Banca - Banco BPM, in rialzo rispettivamente del +2,21 e dell’1,33 per cento.

Del sentiment positivo sul comparto ha beneficiato anche UniCredit (+0,94%) mentre Intesa Sanpaolo ha terminato poco mossa (-0,08%). Giornata positiva anche per Pirelli (+0,68%) e Stellantis (+0,56%).

Tra le performance peggiori troviamo Poste Italiane (-1,32%) che, dopo i nuovi massimi storici, ha pagato pegno alla bocciatura arrivata da Deutsche Bank, che ha ridotto la valutazione da “buy” a “hold”.

Chiusura con un -0,17% per Diasorin che ha annunciato il lancio del Liaison Quick Detect Covid Ag, il nuovo test rapido basato, riporta la nota della società, “sulla tecnologia del lateral flow per l’individuazione dell’antigene del SARS-CoV-2 su tamponi nasali e nasofaringei”.

Sul completo, +6,02% di Giglio Group dopo l'accordo con Imagro per la distribuzione di tamponi rapidi per autodiagnosi del Covid. In rosso Autogrill (-3,47%) che ha pubblicato i dati relativi l’andamento del giro d’affari.

Le nuove rassicurazioni arrivate da Francoforte, Francois Villeroy de Galhau (componente del board BCE) ha rimarcato che c’è molto tempo per preparare l'uscita dal programma di acquisti d'emergenza PEPP (Pandemic emergency purchase programme), hanno permesso allo spread di scendere di quasi 3 punti percentuali a 108 punti base. (in collaborazione con money.it)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza