cerca CERCA
Lunedì 06 Febbraio 2023
Aggiornato: 17:11
Temi caldi

Borsa Milano oggi, Piazza Affari in rialzo

23 gennaio 2023 | 18.08
LETTURA: 1 minuti

alternate text

Apertura di settimana lievemente positiva per le Borse europee. Il focus degli investitori è sulle questioni internazionali ed europee: dalle riflessioni sulle prossime mosse della Banca centrale europea, che a inizio febbraio dovrebbe aumentare i tassi di interesse di almeno 50 punti base, alla guerra in Ucraina. Continua infatti la pressione sulla Germania per l'invio di carri armati a Kiev. In Italia è in discussione il sesto decreto per l’invio di armi in Ucraina.

A Milano il Ftse Mib guadagna lo 0,18% e chiude a 25.821,45. Stabile lo spread tra Btp e Bund tedeschi, attorno ai 184 punti base. In crescita il rendimento del titolo decennale, che sfiora il 4%. Sul listino principale di Piazza Affari bene Intesa Sanpaolo (+2,71%). L'istituto ha precisato che il Common Equity Tier 1 ratio fully loaded a fine 2022 è atteso collocarsi su un livello più o meno del 13%, in linea con il Piano di impresa 2022-2025. Tim sale dell’1,88% dopo aver collocato un bond da 850 milioni di euro a tasso fisso offerto agli investitori istituzionali. Il titolo ha scadenza a febbraio 2028, con cedola del 6,875%. Molto bene anche Leonardo (+3,46%), che ha siglato con l’Agenzia Spaziale Italiana due contratti per lo sviluppo e realizzazione di due camere ad alta risoluzione.

In coda, poi, Enel (-3,26%) e Snam (-2,72%), nella giornata di stacco delle cedole, pari rispettivamente a 0,2 euro e a 0,11 euro ad azione. Male anche Eni (-0,39%). La società ha reso noto che la domanda record per il green bond con tasso al 4,3% è valsa 10 miliardi di euro e ha coinvolto 300mila investitori, segnando il record per una emissione obbligazionaria corporate single tranche per il retail in Italia. (in collaborazione con Money.it)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza