cerca CERCA
Lunedì 14 Giugno 2021
Aggiornato: 14:26
Temi caldi

Bozza dl Rilancio, lavoro agile per chi ha figli under 14 fino a fine emergenza

08 maggio 2020 | 15.50
LETTURA: 1 minuti

Il genitore dipendente del settore privato può svolgerlo anche con propri strumenti informatici qualora non siano forniti dal datore di lavoro

alternate text
Immagina di repertorio (Fotogramma)

Fino alla cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, i genitori lavoratori dipendenti del settore privato che hanno almeno un figlio minore di anni 14, hanno diritto a svolgere la prestazione di lavoro in modalità agile, anche in assenza degli accordi individuali. E' una delle proposte inviate in vista dell'emanazione del decreto Rilancio.

Nello specifico, si legge nella relazione tecnica, che "la disposizione prevede per il genitore lavoratore dipendente del settore privato, con almeno un figlio a carico minore di anni 14, il riconoscimento del diritto al lavoro agile. La disposizione prevede, altresì, che il diritto al lavoro agile non sia subordinato agli accordi individuali e agli obblighi informativi previsti dagli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81, e a condizione che tale modalità sia compatibile con le caratteristiche della prestazione".

Si prevede, inoltre, "che la prestazione lavorativa in forma agile possa essere svolta anche attraverso strumenti informatici nella disponibilità del dipendente qualora non siano forniti dal datore di lavoro. Conseguentemente, la disposizione non comporta nuovi o maggiori oneri per la finanza pubblica".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza