cerca CERCA
Martedì 21 Settembre 2021
Aggiornato: 18:11
Temi caldi

Brasile, respinto l'appello di Rousseff contro l'impeachment

11 maggio 2016 | 18.43
LETTURA: 2 minuti

alternate text
Dilma Rousseff (Afp)

La Corte Suprema brasiliana ha respinto l'appello presentato dalla presidente Dilma Rousseff per bloccare il voto del Senato che oggi è chiamato a decidere sul suo impeachment.

La decisione del giudice Teori Zavascki lascia il Senato libero di valutare se sospendere la Rousseff dalle sue funzioni e metterla sotto processo per rispondere delle accuse di avere manipolato i conti pubblici per nascondere il crescente deficit di bilancio. Nel frattempo, i senatori hanno già iniziato a dibattere il caso e il loro voto finale è atteso nella notte.

Se il Senato voterà per l'impeachment con maggioranza semplice, la Rousseff sarà sospesa per 180 giorni, durante i quali lo stesso Senato indagherà sulle accuse che le vengono rivolte. Sarà quindi necessaria una maggioranza dei due terzi nella camera alta per rimuovere definitivamente la Rousseff dal suo incarico.

Nell'estremo tentativo di bloccare il voto, la presidente brasiliana ieri aveva presentato un appello davanti alla Corte Suprema, sostenendo che la procedura parlamentare contro di lei costituiva un "abuso di potere". Si era trattato dell'ultimo capitolo delle numerose manovre legali che hanno costellato la vicenda del possibile impeachment per la Rousseff.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza