cerca CERCA
Martedì 30 Novembre 2021
Aggiornato: 13:40
Temi caldi

Brexit, legali 'Remain': "Irlanda del Nord può opporsi all'uscita dall'Ue"

04 ottobre 2016 | 17.34
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Afp)

L'Irlanda del Nord potrebbe mettere il proprio veto all'uscita dall'Unione europea in base alle disposizioni dell'accordo di pace del Venerdì Santo. E' quanto ha sostenuto davanti all'Alta Corte di Belfast Ronan Lavery, uno dei legali del movimento anti-Brexit nordirlandese che si oppone al risultato del referendum del 23 giugno.

Secondo Lavery, che oggi ha preso la parola nella prima udienza della battaglia legale intentata dal movimento, in base all'Accordo del Venerdì Santo ratificato con il referendum del 1998, la provincia nordirlandese si è riappropriata di una parte della propria sovranità in tema di cambiamenti costituzionali. Ne consegue, sostiene Lavery, che Londra non ha il diritto di imporre l'uscita dalla Ue all'Irlanda del Nord, dove con circa il 56% dei voti prevalse il fronte 'Remain'.

"La sovranità sugli affari costituzionali è stata ceduta (dal Regno Unito, ndr). Non c'è più il rapporto che poteva esserci un tempo tra una parte dominante e una parte sottomessa". Il procedimento presso l'Alta Corte, riporta il Guardian, coincide con la preoccupazione del governo della Repubblica d'Iralnda che si appresta a chiedere alla Ue la concessione di uno status speciale per evitare di dover ripristinare i controlli alle frontiere tra il Nord e il resto dell'isola.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza