cerca CERCA
Domenica 09 Maggio 2021
Aggiornato: 20:57
Temi caldi

Britney Spears, il fratello: "Vuole liberarsi della tutela"

25 luglio 2020 | 14.52
LETTURA: 1 minuti

alternate text
(Fotogramma)

Il fratello di Britney Spears, Bryan, rompe il silenzio sul movimento "Free Britney", alimentato dai fan della pop star nel tentativo di porre fine alla tutela legale sulla sua carriera e restituirle il controllo totale della sua vita e delle sue finanze.

Bryan, 43 anni, è un produttore televisivo e cinematografico e stando a quanto riferisce il magazine Usa "Today", ha dichiarato in un podcast giovedì che sua sorella ha "sempre desiderato uscire" dalla tutela legale. "È molto frustrante -ha detto il fratello maggiore della Spears nel corso dell'episodio del podcast di As Not Seen in TV- che qualcuno ti dica costantemente cosa devi fare, sia che voglia aiutare o che abbia cattive intenzioni".

L'uomo ha detto che è in contatto regolare con Britney, ma ha aggiunto che, dal momento che non usa TikTok, Twitter, Instagram e altri social network, non è del tutto informato sulla campagna #FreeBritney che sta imperversando sui social media. Sa che i fan di Britney si preoccupano che sua sorella sia "tenuta prigioniera o trattenuta contro la sua volontà, ma non posso davvero parlare per loro". Nel complesso, ha affermato che la decisione di porre Britney sotto tutela nel 2008 è stata "una cosa buona" per la famiglia Spears.

La tutela legale che fa capo al padre della pop star, Jamie, perdura ormai da 12 anni ed è sempre stata ritenuta controversa da molti suoi fan. Credono infatti che venga utilizzata per manipolare e controllare l'interprete di "Baby one more time". La Spears non ha mai parlato direttamente del movimento; tuttavia i fan hanno espresso preoccupazione per i video condivisi sui social media dalla cantante e hanno ipotizzato che abbia inviato messaggi in codice per chiedere aiuto.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza