cerca CERCA
Venerdì 02 Dicembre 2022
Aggiornato: 15:47
Temi caldi

Brunello Cucinelli: "E' la ripartenza più importante del secolo, ridisegniamo canoni umani"

23 febbraio 2022 | 20.59
LETTURA: 1 minuti

alternate text

“Questa è la ripartenza più importante del secolo, stiamo ridisegnando i canoni di vita dell’essere umano. Stiamo rivalutando la miscela tra tecnologia e umanesimo”. A dirlo all’Adnkronos è Brunello Cucinelli, imprenditore e fondatore dell’omonimo brand, che a Milano presenta la nuova collezione donna per l’autunno-inverno 2022-2023, dove a fare da comune denominatore è la maglieria dal gusto nordico, rivisitata in un mix and match di filati, colori e ricami couture.

“Ora si torna a vestirsi bene, c’è amore e gusto per l’abbigliamento e vale per l’uomo e la donna - spiega il re del cachemere -. Chi compra oggi, specialmente i giovani, è attento ad acquistare qualcosa da riutilizzare e riparare, non da buttare. I giovani tengono all’origine dei capi, vogliono sapere come sono fatti, hanno attenzione e cura per gli animali. Ne sono affascinato”.

Il 2021 per l’azienda che porta il suo nome è stato un anno “di grandissimo recupero - ammette Cucinelli -. Nel 2020 pensavamo di dimezzare il fatturato e dover licenziare i dipendenti ma non è stato così. Il 2021 è stato un anno eccezionale e il 2022 sarà particolarmente bello. Non possiamo essere preoccupati”.

L’imprenditore non nutre timori anche per le tensioni tra Russia e Ucraina. “Le economie mondiali sono legate tra loro - osserva - io mi auguro e credo che non succederà nulla” e si dice “felicissimo” della nostra “bella” Italia. “Abbiamo due presidenti confermati - evidenzia - il Paese sta vivendo un bel momento e stiamo uscendo dalla pandemia nel migliore modo possibile, siamo il miglior stato sociale al mondo. Siamo credibili, finalmente l’Italia è credibile”. (di Federica Mochi)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza