cerca CERCA
Sabato 04 Febbraio 2023
Aggiornato: 00:02
Temi caldi

Bufera sul principe Carlo dopo il paragone Putin-Hitler, deputato laburista: “Deve abdicare”

22 maggio 2014 | 13.23
LETTURA: 3 minuti

Polemica interna in Gran Bretagna: il deputato Mike Gapes chiede che il principe lasci il trono. Dopo i chiarimenti chiesti da Mosca, il Foreign Office conferma che il vice ambasciatore russo a Londra sarà ricevuto da un alto funzionario. Previsto un incontro con il presidente russo alle cerimonie in Normandia per i 70 anni del D-Day

alternate text
(Infophoto)

Rischia di provocare una bufera diplomatica, ma anche politica, la gaffe del principe Carlo che ha paragonato Vladimir Putin ad Adolf Hitler.

Polemica interna - Mentre il Foreign Office conferma che il vice ambasciatore russo a Londra sarà ricevuto, come è stato richiesto da Mosca, da un alto funzionario al quale verranno chiesti chiarimenti sulle parole del principe di Galles, comincia a montare anche la polemica interna sul comportamento dell’erede al trono britannico.

L’abdicazione - Il deputato laburista Mike Gapes si è spinto fino a chiedere che Carlo abdichi al trono, ipotesi che poi non è una novità, ricordando in un tweet che in una democrazia costituzionale “la monarchia deve essere vista e non sentita”. Di fronte alle critiche, il governo britannico ha sentito il dovere di difendere il principe che, ha ricordato il vice premier Nick Clegg, “è libero di esprimersi”.

David Cameron - “Non ho mai condiviso l’opinione che se sei membro della famiglia reale in qualche modo tu debba fare il voto del silenzio”, ha affermato intervistato dalla ‘Bbc’, mentre il premier David Cameron si è limitato a ribadire che “ognuno è libero di avere le proprie opinioni personali”.

Clarence House - Un portavoce della famiglia reale ha precisato che “il principe di Galles non è solito fare dichiarazione politiche pubbliche durante una conversazione privata”. Conversazione privata, ha aggiunto il portavoce di Clarence House, la residenza del principe, che non si intende commentare.

Marienne Ferguson - Secondo quanto riportato dalla stampa britannica, Carlo ha infatti fatto questo commento parlando lunedì scorso - durante una visita al museo dell’immigrazione di Halifax, in Canada - con Marienne Ferguson, una donna di 78 anni che a 13 anni fu costretta a fuggire il nazismo e che ha perso diversi membri della sua famiglia nella shoah. “Putin si comporta proprio come Hitler” avrebbe detto Carlo, secondo quanto riferito dalla donna che si è detta sorpresa delle parole del principe, perché “so che i membri della famiglia reale non devono parlare di queste cose”.

Incontro con Putin - Si è detta anche sorpresa del fatto che rivelando queste parole “avrebbe provocato tutto questo clamore”. Un clamore aumentato dal fatto che tra due settimane l’erede al trono britannico incontrerà il presidente russo, insieme ad altri leader internazionali, durante le cerimonie in Normandia per i 70 anni del D-Day.

Diplomazia russa - A spingere Mosca a chiedere chiarimenti, ha spiegato un diplomatico russo al ‘Daily Telegraph’, è il fatto che “non è chiaro se questa sia una posizione ufficiale. La risposta di Clarence House è che era una conversazione privata - argomenta ancora il diplomatico russo - ma questo cosa significa? Dopo tutto è il futuro Re”. E ha concluso: “Questa è una cosa molto grave, ogni famiglia del nostro Paese ha avuto un caduto durante la Seconda Guerra Mondiale”.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza