cerca CERCA
Giovedì 26 Maggio 2022
Aggiornato: 22:15
Temi caldi

Busta con proiettile a procuratore di Agrigento

10 giugno 2019 | 15.23
LETTURA: 2 minuti

Il magistrato si occupa delle inchieste sugli arrivi dei migranti a Lampedusa. "Se continui a farli sbarcare passiamo ai fatti" scrivono, minacciando anche i suoi tre figli

alternate text
Immagine di repertorio (Fotogramma)

Nuova intimidazione al procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio. Un proiettile calibro 6,35 è stato inviato al magistrato che coordina le inchieste sugli sbarchi a Lampedusa, nascosto tra due bustine di zucchero, forse per riuscire a passare indenne dal metal detector. Nella lettera minacciano anche i suoi tre figli. "Questo è un avvertimento, la prossima volta, se continuerai a fare sbarcare gli immigrati, passiamo ai fatti. Contro di te e ai tuoi 3 figli" scrivono. La Procura di Caltanissetta ha aperto una inchiesta, mentre il Comitato per l'ordine e la sicurezza ha stabilito di rafforzare la scorta del magistrato. Ulteriori misure saranno implementate per adeguare, ancora meglio, questo meccanismo dopo questo nuovo vile atto intimidatorio", ha detto il prefetto. Già nei giorni scorsi Patronaggio aveva ricevuto due lettere di minacce.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza