cerca CERCA
Venerdì 27 Maggio 2022
Aggiornato: 13:28
Temi caldi

Buttafuori investiti al Qube, si costituiscono due fratelli

05 febbraio 2019 | 17.35
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(fermo immagine Polizia)

A quanto apprende l'AdnKronos, si sono costituiti due fratelli, italiani di 30 e 27 anni, considerati i responsabili del tentato omicidio dei due buttafuori senegalesi, investiti nei giorni scorsi davanti alla discoteca Qube in via di Portonaccio, a Roma. I due, intorno ai quali si era stretto il cerchio delle indagini della Squadra Mobile di Roma, si sentivano braccati, così si sono costituiti e sono stati arrestati (VIDEO).

I due sono accusati di tentato omicidio aggravato dall'odio razziale: come ricostruito dalla polizia che ha indagato sul caso, le due vittime sono state insultate con frasi a sfondo razziale. Le indagini svolte hanno consentito immediatamente di identificare i due autori del tentato omicidio, entrambi pregiudicati, tanto da consentire alla competente Autorità Giudiziaria di emettere a loro carico un'ordinanza di custodia cautelare in carcere con l'accusa di tentato omicidio aggravato dall'odio razziale.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza