cerca CERCA
Domenica 23 Gennaio 2022
Aggiornato: 14:24
Temi caldi

Medicina: Bypass o angioplastica? Esperti a confronto a clinica Mediterranea

15 maggio 2015 | 18.52
LETTURA: 2 minuti

Simposio lunedì 18 maggio a Napoli sulle due metodiche, per assicurare il migliore trattamento ai pazienti con malattia coronarica

alternate text

Bypass coronarico o angioplastica: qual è la metodica migliore per i pazienti affetti da malattia delle coronarie? A questo interrogativo risponderanno gli esperti al simposio in programma lunedì alla Clinica Mediterranea di Napoli.

L'avvento dell'angioplastica coronarica nel 1977 e dei successivi stent, con le relative continue evoluzioni, fu accolto da molti cardiologi con grande entusiasmo tanto da far prevedere che "entro dieci anni il bypass coronarico sarà una procedura obsoleta". Così non è stato. Il bypass è rimasto uno degli interventi chirurgici maggiori più eseguiti al mondo: il Trial Syntax ha mostrato che a 5 anni in molti sottogruppi di pazienti è la migliore forma di trattamento della cardiopatia ischemica in termini di mortalità e qualità della vita.

Il confronto con la rivascolarizzazione percutanea è stato tuttavia un grande stimolo - si evidenzia in una nota - a una evoluzione delle tecniche (cuore battente, no touch technique, procedure ibride, supporti esterni agli innesti venosi, eccetera) per ridurre il trauma chirurgico e ulteriormente stabilizzare i risultati. Il pendolo della rivascolarizzazione miocardica continua, dunque, a oscillare fra bypass e angioplastica. Il simposio 'Coronary Artery Bypass Surgery: Revival and Restyling of a Myth', che si terrà nella Clinica Mediterranea lunedì 18 maggio alle ore 15, intende contribuire a definire il punto di discriminazione della migliore indicazione di ciascuna delle due metodiche, allo scopo di assicurare sempre il migliore trattamento ai pazienti.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza