cerca CERCA
Martedì 24 Maggio 2022
Aggiornato: 11:51
Temi caldi

Gioia del Colle

Caccia scortano l'aereo del presidente Mattarella

28 marzo 2017 | 14.50
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(dal sito del Quirinale)

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella saluta il pilota di uno dei caccia che scortano l'aereo del capo dello Stato. Immagine simbolica nella giornata in cui il presidente è arrivato nella base dell'Aeronautica militare italiana di Gioia del Colle, in provincia di Bari, sede del 36° stormo, in occasione del 94°anniversario della Fondazione del Corpo.

Il capo dello Stato, durante la cerimonia - alla presenza del presidente del Senato Pietro Grasso, del vicepresidente della Camera Marina Sereni, del ministro della Difesa Roberta Pinotti, del Capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Claudio Graziano, e del Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica, generale di squadra aerea Enzo Vecciarelli - ha consegnato sette onorificenze: cinque al valore aeronautico (al comandante e ai componenti di un velivolo da autotrasporto in avaria, di stanza alla 46° Brigata aerea di Pisa, che riuscirono a completare con successo l'atterraggio) e due al merito aeronautico (a due ufficiali di stanza a Roma e Firenze, impegnati nel teatro operativo in Afghanistan).

Nel messaggio di Mattarella, "un pensiero di riconoscenza e gratitudine agli aviatori che hanno servito e servono con onore, dedizione e sacrificio il nostro Paese e rendo omaggio alla sua Bandiera, simbolo di unità e del valore degli appartenenti all'Arma Azzurra". L'Aeronautica, ha ricordato il presidente, "è impegnata in patria e all’estero nel suo ruolo di salvaguardia dello spazio aereo a tutela della sicurezza del Paese e della comunità internazionale, anche attraverso una presenza solidale verso i Paesi dell’Alleanza Atlantica che chiedono il nostro supporto e nelle regioni dove maggiormente vengono percepiti rischi e insicurezza".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza