cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 08:35
Temi caldi

Cadavere carbonizzato, preso terzo uomo

02 aprile 2019 | 19.43
LETTURA: 2 minuti

Il cittadino colombiano, nato nel 1998, si trovava a sud di Parigi vicino all'aeroporto di Orly.

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

C'è un altro arresto per il caso del cadavere mutilato e carbonizzato a Milano. A seguito delle indagini, condotte dalla Polizia di Stato, circa un'ora fa, a Rungis a sud di Parigi vicino all'aeroporto di Orly, la polizia criminale francese ha individuato e arrestato, in esecuzione di un mandato d'arresto europeo, emesso dal gip su richiesta del pm Storari, un cittadino colombiano, nato nel 1998. Si tratta del secondo autore dell'omicidio con depezzamento compiuto il 30 marzo 2019 a Milano ai danni di un uomo il cui corpo è stato rinvenuto bruciato in via Cascina dei Prati. I capi di imputazione sono: omicidio, vilipendio, distruzione e soppressione di cadavere.

Il risultato, che si aggiunge ai due fermi già compiuti dai poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Milano, è stato ottenuto grazie alla collaborazione tra la Cooperazione Internazionale di Polizia Divisione Sirene, il magistrato di collegamento francese in Italia interessato per un ordine europeo di investigazione emesso dalla procura di Milano e la Polizia Criminale Francese, tutti organi che hanno fornito in brevissimo tempo l’individuazione del fuggitivo.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza