cerca CERCA
Mercoledì 28 Settembre 2022
Aggiornato: 17:04
Temi caldi

Terrorismo: calano le reclute dell'Is, lo scorso mese minimo storico

24 febbraio 2015 | 13.07
LETTURA: 2 minuti

Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, solo 54 nuovi jihadisti, tra cui 5 stranieri, si sono uniti recentemente allo Stato islamico. A luglio, dopo la proclamazione del califfato, ne arrivarono 6.300

alternate text

Tra gennaio e febbraio il sedicente Stato islamico (Is) ha conosciuto un drastico calo di adesioni, registrando il più basso numero di nuove reclute da quando, a luglio 2014, ha proclamato il suo califfato tra Siria e Iraq. Lo riportano gli attivisti dell'Osservatorio siriano per i diritti umani, secondo i quali nel quarto mese del calendario islamico (Rabi al-Thani), che va dal 21 gennaio al 19 febbraio, solo 54 nuovi militanti - tra cui cinque stranieri - si sono uniti alle file dell'Is.

Secondo l'Osservatorio, solo lo scorso mese islamico (Rabi al-Awwal), che va dal 23 dicembre al 20 gennaio, diverse centinaia di jihadisti si sono uniti al gruppo guidato da Abu Bakr al-Baghdadi.

Il dato del mese di Rabi al-Thani stride soprattutto con quello degli esordi del califfato, quando nel solo mese di luglio 6.300 nuove reclute arrivarono nei campi di reclutamento e addestramento dell'Is nelle province siriane di Aleppo e Raqqa.

Circa 5.000 di loro erano siriani e, tra questi, 800 militavano in altri gruppi ribelli tra cui il Fronte al-Nusra, legato ad al-Qaeda. Gli altri 1.300 circa erano combattenti arabi, europei, del Caucaso e di vari paesi asiatici, in gran parte entrati in Siria dalla Turchia, mentre in una percentuale minore (circa 200) si trovavano già in Siria, tra le fine di altri gruppi ribelli.

L'Osservatorio non esamina le motivazioni del recente calo, che potrebbe essere legato a vari fattori, dai maggiori controlli in Turchia, al minore appeal che l'Is esercita sui militanti di altri gruppi in seguito a recenti sconfitte, come quella nella cittadina curda di Kobane e nei suoi dintorni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza