cerca CERCA
Mercoledì 22 Settembre 2021
Aggiornato: 17:41
Temi caldi

Calci, pugni e sprangate: 20enne massacrato dal branco

26 marzo 2017 | 19.51
LETTURA: 3 minuti

alternate text

E' in fin di vita, ricoverato in terapia intensiva all'ospedale Umberto I di Roma, Emanuele Morganti, 20 anni, di Tecchiena, massacrato di botte nella notte tra venerdì e sabato fuori da un circolo privato nel centro di Alatri, in Ciociaria.

Il giovane, pestato a calci, pugni e con un oggetto che forse potrebbe essere una spranga di ferro o un paletto, è apparso fin da subito in condizioni gravissime, con fratture multiple al cranio ed emorragia cerebrale.

Trasferito dall'ospedale di Alatri al Policlinico, è stato sottoposto a un intervento chirurgico ma le speranze di una ripresa sono oramai ridotte al lumicino. A scatenare il brutale pestaggio, su cui ora indagano i carabinieri del Comando provinciale di Frosinone, una discussione tra il 20enne e un coetaneo albanese che avrebbe infastidito la sua ragazza. Dopo la lite, scoppiata intorno alle 3 all'interno del Mirò di piazza Regina Margherita, ora posto sotto sequestro, i due contendenti sarebbero stati accompagnati fuori, e, a quel punto, una decina di persone o forse più avrebbero circondato Emanuele Morganti massacrandolo di botte.

Già da ieri i carabinieri e il pm di Frosinone Vittorio Misiti, che indaga sul caso, stanno ascoltando diversi giovani, anche albanesi, che avrebbero assistito o partecipato al pestaggio e non si esclude che nelle prossime ore passa scattare qualche provvedimento.

Intanto, in Ciociaria la tensione è alle stelle. Dal suo profilo Facebook il consigliere comunale Roberto Addesse, secondo cui Morganti sarebbe morto nel pomeriggio (notizia smentita dall'ospedale, ndr), ha invitato a rinviare la fiaccolata in programma a breve: "Mi rivolgo a chi ha organizzato la fiaccolata di questa sera in piazza ad Alatri. Alla luce del tragico evento penso sia molto pericolosa… forse meglio annullarla e farla tra qualche giorno in ricordo del povero Emanuele…".

L'iniziativa è però confermata. "La Fiaccolata contro la cattiveria delle persone da un'idea del mio amico Luca Tagliaferri alle 20,00 - scrive l'organizzatrice su Fb - mi auguro che Alatri con tutti i suoi cittadini esca da quell'indifferenza e da una rassegnazione ingiustificata. Ognuno si munisca di una candela".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza