cerca CERCA
Mercoledì 28 Luglio 2021
Aggiornato: 09:07
Temi caldi

Calcio, Andreoni: "Per evitare lo stop tamponi rapidi prima di partire"

30 settembre 2020 | 14.15
LETTURA: 1 minuti

Il direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit), commenta così all'Adnkronos Salute i 14 casi di positività nel Genoa Calcio

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Il campionato di calcio italiano fa i conti "con un possibile focolaio Covid-19", e "credo che l'unica possibilità per non interromperlo, perché i calciatori positivi come accade di solito dovrebbero andare in quarantena, sia procedere con tamponi rapidi prima di ogni match. In venti minuti abbiamo i risultati, mentre con il classico tampone molecolare occorrono 4 ore". E' il suggerimento che arriva da Massimo Andreoni, direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit), commentando all'Adnkronos Salute i 14 casi di positività nel Genoa Calcio.

"Quanto è accaduto dimostra che il sistema di monitoraggio che viene attuato è efficace - ha ricordato Andreoni - e ha permesso di riconoscere e individuare rapidamente i calciatori positivi. Ora però occorre la valutazione del numero dei casi totali legati a quanto accaduto, ma la decisione spetta alla Figc".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza