cerca CERCA
Domenica 17 Ottobre 2021
Aggiornato: 21:01
Temi caldi

Balotelli choc con il fucile, la foto viene rimossa ma fioccano polemiche e 'like'

11 luglio 2014 | 10.14
LETTURA: 3 minuti

L'attaccante rossonero, finito al centro delle critiche per l'eliminazione dell'Italia al Mondiale 2014, ha postato su Instagram un'immagine che lo ritrae con un'arma puntata e la didascalia "un bacio a chi mi odia". E i social network si scatena tra chi lo difende e chi lo invita a darsi una regolata . Lo psichiatra: "Ragazzo giovane che fatica a gestire le emozioni"

alternate text

Mario Balotelli continua a far discutere per le sue provocazioni sui social media. L'attaccante del Milan, finito al centro delle critiche per l'eliminazione dell'Italia al Mondiale 2014, ha infatti postato e poi rimosso su Instagram e Twitter, una foto che lo ritrae con in braccio un fucile puntato. Sotto l'inquietante didascalia: "Un grande bacio a chi mi odia".

Lo scatto è stato poi rapidamente cancellato e sostituito con una seconda foto accompagnata dal messaggio "la struttura alare del calabrone, in relazione al suo peso, non è adatta al volo, ma lui non lo sa e vola lo stesso". Pochi minuti sono però bastati affinché l'immagine facesse il giro del mondo scatenando una pioggia di commenti dei follower. E se da una parte c'è chi difende SuperMario incitandolo a fregarsene delle critiche ("Premi quel grilletto sugli haters e mandali a...", "Sei un grande"), dall'altra ci sono stati molti commenti negativi. “Pippo (Inzaghi) parla di vita sana e rispetto delle regole, Balotelli posta una foto con un fucile, iniziamo bene!”, uno dei post. "Scherziamo? Evidentemente non ci si rende conto di quanto sia grave, soprattutto per uno come lui famoso e seguito da tanti bambini", spiega un follower. "Vergogna", aggiunge un'altro. C'è poi chi si appella alla "libertà di espressione un diritto di tutti" anche di chi vuole criticarlo.

Preferisce invece "non commentare" l'amministratore delegato del Milan Adriano Galliani. "I rapporti tra il Milan e i propri giocatori sono fatti interni", ha detto in occasione della conferenza stampa di presentazione di Jeremy Menez.

Per lo psichiatra Michele Cucchi, direttore sanitario del Centro medico Santagostino di Milano dopo l’incapacità durante il Mondiale nel gestire l’ansia provocata dalle aspettative, e la difficoltà nel contenere la rabbia, che spesso sfocia in comportamenti sregolati che gli costano sanzioni e umiliazioni ulteriori, Balotelli oggi morde e esce fuori dalle righe. La foto è un cattivo esempio, che oltretutto non è più apprezzato. Mario Balotelli è un ragazzo giovane che fatica a gestire le emozioni".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza