cerca CERCA
Lunedì 04 Luglio 2022
Aggiornato: 14:29
Temi caldi

Calcio: de Magistris, mio pensiero a ragazzo ferito

04 maggio 2014 | 13.56
LETTURA: 2 minuti

Era all'Olimpico ieri sera, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, per quella che "doveva essere solo una festa". Poi le voci, le notizie "confuse che si sono accavallate ben oltre la partita" ma soprattutto il ferimento di Ciro Esposito, tifoso del Napoli ricoverato a Roma in condizioni gravi. "Il mio pensiero va al ragazzo - dice de Magistris - credo sia insopportabile che lo sport, in particolare il calcio, debba essere macchiato da una violenza così terribile".

"Mi auguro che si facciano le verifiche per accertare se tutto è stato fatto a regola d'arte per quanto riguarda la prevenzione - aggiunge il sindaco di Napoli - quelli accaduti ieri sono episodi particolarmente gravi. Quella che doveva essere una grande festa la vittoria del Napoli è avvenuta in una situazione surreale con la squadra che ha giocato senza tifo". Surreale infine "l'immagine che circola, da verificare, di una trattativa con i tifosi per giocare la partita".

"Ci troviamo di fronte a una pagina che va scritta, bisogna capire cosa è accaduto e cosa vogliamo fare del calcio perché ieri eravamo in mondovisione. Si doveva dare l'immagine di quanto l'Italia fosse potente con il calcio e di come due grandi città d'arte come Napoli e Firenze si incontrassero nella capitale. Alla fine lo sport è andato in secondo piano", conclude.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza