cerca CERCA
Mercoledì 18 Maggio 2022
Aggiornato: 01:00
Temi caldi

Calcio: funzionari Polizia, no a pretestuose versioni omicidio Ciro Esposito

05 agosto 2014 | 14.22
LETTURA: 2 minuti

"L'uccisione di Ciro Esposito rappresenta un episodio tragico, frutto di una violenza cieca, irrazionale, estemporanea, difficile da spiegare. Comprendiamo il dolore della madre e dei familiari tutti, cui desideriamo esprimere la nostra vicinanza e la più profonda solidarietà. Auspichiamo, però, che nessuno voglia strumentalizzare il loro dramma, alimentando pretestuose versioni dell'accaduto, né riteniamo accettabili le avventate e superficiali dichiarazioni di quanti hanno la presunzione di valutare l'adeguatezza di un imponente servizio di ordine pubblico, come quello predisposto in occasione della finale di Coppa Italia, semplicemente attraversando la zona dell'Olimpico". Così Lorena La Spina, Segretario nazionale dell'Associazione nazionale funzionari di Polizia (Anfp).

"La Polizia di Stato - prosegue - svolgeva regolarmente servizio in testa e in coda ai mezzi che trasportavano i tifosi e la prima persona a prestare soccorso ai tifosi napoletani feriti è stata proprio la funzionaria alla quale era affidato il contingente destinato a scortare i tifosi. Uno dei feriti in modo lieve, per velocizzare le operazioni di soccorso, è stato trasportato in ospedale a bordo di un'auto della Polizia di Stato, il cui finestrino era stato poco prima spaccato da alcuni tifosi napoletani, convinti - probabilmente - che a sparare fosse stata la polizia". (segue)

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza