cerca CERCA
Martedì 22 Giugno 2021
Aggiornato: 23:41
Temi caldi

Calcio: Gervinho, con City gara speciale ma obiettivo è andare avanti

09 dicembre 2014 | 14.03
LETTURA: 3 minuti

"Come si prepara una gara così? Si prepara in maniera normale, è una partita speciale, ma allo stesso tempo è una gara come le altre. Il nostro obbiettivo è andare avanti e lo faremo sia per la gente che per il club che per noi". L'attaccante ivoriano della Roma, Gervinho, parla così della sfida di Champions di domani sera all'Olimpico contro il Manchester City, decisiva per il passaggio agli ottavi di finale. Nessuno stimolo in più e nessun senso di rivincita personale per Gervinho verso la Premier League nella sfida con il City. "Anche se ho giocato in Premier con l'Arsenal questa è una gara che di per se dà tante emozioni, nessuna rivincita, non lo sarebbe stato neanche con l'Aresenal. E' un impegno speciale, vogliamo vincere e passare alla fase successiva", ha aggiunto il numero 27 giallorosso.

Il turn-over che ha messo in pratica Rudi Garcia nelle ultime partite non ha tolto punti di riferimento alla squadra soprattutto in attacco, secondo l'attaccante ivoriano. "E' sempre l'allenatore che fa le scelte e decide chi va in campo. E' vero che la stagione è molto lunga e ci sono molte partite, ma tutti godiamo della sua fiducia e abbiamo occasione di metterci in mostra, in campo c'è un feeling importante. Abbiamo un'ottima rosa composta da grandi giocatori. Scenderà in campo sempre la Roma con la stessa squadra e la stessa mentalità in un ambiente speciale", ha spiegato Gervinho.

Domani all'Olimpico l'attaccante della Roma non incontrerà in campo l'amico e connazionale Yaya Tourè. "E' innegabile che sia un grande calciatore e molto importante per la loro squadra. E' un peccato che non ci possa essere un derby tra ivoriani. A parte questo sono concentrato sulla partita che faremo noi, che farò io e sono sicuro che domani sarà una partita importante che possiamo vincere".

L'ivoriano è uno dei giocatori che il tecnico francese schiera spesso. "Sì è vero, gioco spesso ma lavoro duro in allenamento per meritarmi il posto in campo. Questo non significa che il tecnico mi riservi dei privilegi. Spero di essere all'altezza di partite così importanti. Per me non è scontato essere schierato in campo dall'inizio, lavoro duro per continuare a meritarmi la fiducia del mister", conclude Gervinho.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza