cerca CERCA
Giovedì 27 Gennaio 2022
Aggiornato: 13:41
Temi caldi

Calcio: Legale Maradona, accedera' a sanatoria ma dimostrera' sua innocenza

01 marzo 2014 | 15.05
LETTURA: 3 minuti

"La magia e l'emozione vissuta al San Paolo esprimono il desiderio di Maradona di riabbracciare la sua città. Diego ha deciso di accedere alla sanatoria qualora il fisco dimostri qual è l'atto generatore della sua obbligazione e nel frattempo continuare la battaglia legale con la giustizia per dimostrare la sua innocenza". Lo ha spiegato Angelo Pisani, legale di Diego Armando Maradona a Radio Crc. "Da una parte quindi Maradona paga, garantendo la sua totale correttezza, e contemporaneamente va avanti davanti ai giudici per dimostrare che quello che sta pagando, non avrebbe mai dovuto pagarlo. Il pagamento viene fatto affinché non passi troppo tempo, come accaduto con Sofia Loren, ed evitare di avere dunque giustizia tra 30 anni".

"La somma non sarà di 6 milioni perché Maradona è stato assolto nel '92 dal Tribunale di Napoli perché il fatto non costituiva violazione e si parla quindi di 2 o 3 milioni di euro. Maradona ha deciso di pagare questi soldi, ma di continuare la battaglia davanti ai giudici per dimostrare a tutti di non essere un evasore. L'Italia, quando farà giustizia dimostrerà che la giustizia si può avere -ha continuato Pisani-. Il 4 maggio si discuterà davanti al Tribunale di Napoli la questione relativa a Maradona. I giudici leggeranno le carte, le esamineranno e sono certo che non potranno far altro che dichiarare che Maradona non è mai stato un evasore fiscale, perché non è mai esistita questa violazione fiscale. Anche il mancato ricorso non è una colpa da attribuire a Diego giacché Maradona non ha mai ricevuto la notifica dell'atto originario di questo presunto accertamento fiscale".

"Maradona così come faceva per la maglia, adesso battaglia come per il suo nome e combatterà fino alla fine. Ho faticato per convincerlo ad accedere alla sanatoria. Diego non voleva nemmeno che gli sponsor pagassero per lui questa transazione perché voleva giustizia e ne fa una questione di principio e di dignità. D'Alessio, Bruscolotti, Giordano e tanti altri saranno a Dubai per Diego. Ma, al più presto mi auguro che Maradona potrà tranquillamente essere a Napoli", conclude il legale di Maradona.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza