cerca CERCA
Lunedì 24 Gennaio 2022
Aggiornato: 23:09
Temi caldi

Calcio: Martino, con il Real e' la nostra ultima opportunita'

22 marzo 2014 | 15.03
LETTURA: 2 minuti

Barcellona, 22 mar. - (Adnkronos/Dpa) - L'allenatore del Barcellona, l'argentino Gerardo Martino, ha riconosciuto che il Real Madrid arriva al 'clasico' di domani con maggiore stabilità rispetto alla sua squadra ed ha ricordato ai suoi giocatori che l'unico modo di proseguire a lottare per la Liga spagnola è vincere al Santiago Bernabéu. "Questa è la nostra ultima opportunità. Il pareggio non è un buon risultato, benché le circostanze della sfida lo prevedano. Se perdiamo, riprendere sette punti sarà quasi impossibile. Non solo per le poche gare che restano in campionato, ma anche per la regolarità del Real Madrid", ha spiegato l'argentino in conferenza stampa.

Il Barcellona affronterà il clasico di domani allo stadio Santiago Bernabéu con l'obbligo di ridurre i quattro punti di distanza dal Real Madrid. Lo squadra azulgrana arriva al Bernabéu con i piedi sul cornicione, in una situazione quasi inedita durante le ultime stagioni. "Le due squadre arrivano con le idee chiare. La differenza è che il Real Madrid ha regolarità e noi, no. È chiaro a che cosa punta ognuno, ma noi non abbiamo avuto quella consistenza per essere regolari", ha affermato il "Tata" Martino.

Il Barcellona ha vissuto molti alti e bassi durante il 2014: ha perso la vetta della Liga e sia Martino che alcuni giocatori sono stati nell'occhio delle polemiche. L'argentino ha assicurato comunque di avere l'undici iniziale in testa e, senza svelarlo, ha lasciato intendere la possibilità che Neymar ritorni titolare nel clasico. "Torno ad affermare che Neymar è uno dei migliori cinque giocatori del mondo", ha detto l'argentino che ha colto l'occasione anche per regalare nuovi elogi alla stella Lionel Messi: "Mi domando se qualcuno nelle gare precedenti ha discusso l'importanza di Leo. È l'emblema ed è sempre protagonista, soprattutto nelle partite decisive".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza