cerca CERCA
Domenica 16 Gennaio 2022
Aggiornato: 20:07
Temi caldi

Caldo e insonnia, 12 milioni di italiani non chiudono occhio

21 luglio 2017 | 11.27
LETTURA: 2 minuti

alternate text
(Fotogramma) - FOTOGRAMMA

Con temperature minime superiori di 2,6 gradi rispetto alla media storica il caldo tiene svegli durante la notte circa dodici milioni di italiani che soffrono di insonnia per il caldo notturno tropicale in molte città. E quanto afferma la Coldiretti sulla base dei dati relativi alla prima decade di luglio dell’Ucea.

Le notti piu’ bollenti – sottolinea la Coldiretti - sono al sud con uno scarto di +2,8 gradi rispetto alla media ma la situazione è difficile lungo tutta la Penisola. Le condizioni per garantire un buon riposo - sostiene la Coldiretti - dipendono molto dai comportamenti durante il giorno a partire da una alimentazione corretta. Gli alimenti conditi con molto pepe e sale - continua la Coldiretti - sono i veri nemici del riposo che le alte temperature rendono più difficile. Attenzione però anche a caffè e superalcolici e anche agli alimenti in scatola che - precisa la Coldiretti - sono considerati a "rischio" per un sonno tranquillo.

Inoltre – continua la Coldiretti - ci si addormenta difficilmente a digiuno o comunque non sazi, ma anche nei casi di eccessi alimentari, in particolare con cibi pesanti o con sostanze eccitanti. L'attenzione all'alimentazione - conclude la Coldiretti - è particolarmente importante nei soggetti a rischio come i bambini ma anche per i 4 milioni di anziani over 80 anni presenti in Italia.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza