cerca CERCA
Lunedì 18 Ottobre 2021
Aggiornato: 11:02
Temi caldi

Caltanissetta, bimba di 8 anni ingerisce cocaina: in carcere il padre

22 settembre 2021 | 13.00
LETTURA: 1 minuti

La piccola lo scorso 14 settembre è giunta al pronto soccorso del nosocomio in gravissime condizioni

alternate text
(Fotogramma)

E' finito in carcere il papà della bimba di 8 anni ricoverata nei giorni scorsi in ospedale a Caltanissetta dopo aver ingerito della cocaina. La piccola lo scorso 14 settembre è giunta al pronto soccorso del nosocomio in gravissime condizioni, sottoposta a esami e accertamenti è risultata positiva alla cocaina. Immediatamente sono stati avvisati gli investigatori della Squadra mobile che hanno avviato le indagini, scoprendo che la piccola aveva ingerito accidentalmente la cocaina detenuta dal padre. I genitori sono stati convocati e denunciati, ma nonostante la figlia fosse ricoverata in ospedale non hanno voluto fornire indicazioni precise su come avesse potuto ingerire la droga.

Considerato che il papà della bambina si trovava agli arresti domiciliari per traffico di sostanze stupefacenti, la Procura nissena ha chiesto e ottenuto il ripristino della custodia in carcere, avendo l’uomo violato le prescrizioni imposte dal giudice, ovvero quelle di chi si trova agli arresti domiciliari. L’uomo è stato così condotto in carcere. Ieri subito dopo la dimissione dall’ospedale della piccola, i bambini della coppia sono stati affidati ai nonni dai Servizi sociali del Comune di Caltanissetta su disposizione del Tribunale per i minorenni.

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza