cerca CERCA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Aggiornato: 09:18
Temi caldi

Camorra: Iovine a boss, seguite mio esempio e aiutate magistrati

13 giugno 2014 | 14.46
LETTURA: 2 minuti

Antonio Iovine, capoclan dei Casalesi che ha deciso di collaborare con la giustizia, ha lanciato un appello agli altri boss perché seguano il suo esempio e aiutino i magistrati. Lo ha fatto durante l'interrogatorio in videoconferenza nell'aula del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), dove è in corso il processo nel quale è imputato, tra gli altri, l'ex sindaco di Villa Literno Enrico Fabozzi.

"Riflettevo sulla necessità di appartenere o meno a un clan che magari non esiste più - ha detto Iovine - e sul fatto che sarebbe bene che tutti quelli che mi conoscono, e sanno che sono una persona razionale, seguissero l'esempio che sto dando". Un appello, quello lanciato dall'ex boss dei Casalesi, per "spingere un po' tutti quanti a fare chiarezza e ad aiutare la magistratura", ma anche a "cambiare la mentalità che c'è nelle nostre zone".

Riproduzione riservata
© Copyright Adnkronos
Tag
Vedi anche
ora in
Prima pagina
articoli
in Evidenza